EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Chigi Degli Useppi Saracini Lucherini, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Patrizi
Heraldische Spur die Familie: Chigi Degli Useppi Saracini Lucherini
Krone des Adels Chigi Degli Useppi Saracini Lucherini
La famiglia è originaria del castello di Macerato e di Port'Ercole nella Maremma senese, da dove venne ben presto a fissare la sua dimora in città, raggiungendo rapidamente un rango importantissimo fra i banchieri di Toscana. Il primo individuo di cui si abbia notizia documentata è Chigio di Alamamanno, che nel 1267 compare insieme ai fratelli come Consigliere della Repubblica in occasione dell'accordo concluso fra questa e i suoi fuorusciti. Nel 1280 egli maritò una figlia a Uguccione Tolomei, della potentissima e famosa famiglia senese. Bernardino, suo fratello, presenziò nel 1281 ad un atto di delega del Comune. Chigio di Bernardino, che fu il perpetuatore della famiglia, compare in un atto stipulato dal Comune di Siena per acquisti di territorio. Suo figlio Lorenzo è pure ricordato in atti pubblici senesi, mentre l'altro figlio Giovanni, monaco agostiniano, viene annoverato fra i beati. E pure fra i beati si trova Angela, figlia... Fortsetzung folgt

di Agostino di Chigio, monaca agostiniana. Nanni di Lorenzo, che fu uno dei magistrati addetti alla riscossione delle pubbliche entrate del Comune, ricevette nel 1423 il comando della rocca di Tintinnano. Suo fratello Pietro, nel 1378, era stato mandato come ambasciatore al pontefice Urbano VI. Agostino di Nanni, capo della banca de' Chigi, fu nominato come uno dei riformatori dello Studio senese nel 1445, mentre nel 1448 divenne uno dei Savi dello Studio medesimo. Risiedette sei volte in Concistoro. Dopo Agostino, la famiglia comincia a suddividersi: il figlio primogenito, Mariano, fu banchiere famosissimo ed ebbe numerosi incarichi onorifici, fra i quali un'ambasceria al papa Alessandro VI nel 1492, per portargli le congratulazioni della Repubblica in occasione del suo innalzamento al soglio pontificio; nel 1502 fu ancora scelto per ripetere la stessa missione presso papa Giulio II. Fu esso il costruttore del palazzo di via del Casato in Siena e della splendida villa delle Volte, e fu padre di Agostino, detto il Magnifico, costruttore della Farnesina in Roma e che godette del più grande rispetto da parte del sultano di Turchia per la sua onestà commerciale. Da Mariano provengono le linee dei Chigi Albani di Roma e dei Chigi di Città per mezzo di un suo figlio Gismondo, mentre dall'altro figlio Francesco proviene il ramo dei Pat dei Chigi di Camollia, del terziere senese dove aveva la sua dimora.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Chigi Degli Useppi Saracini Lucherini

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Chigi Degli Useppi Saracini Lucherini

Familien-Wappen Chigi Degli Useppi Saracini Lucherini

1 Blasonierung die Familie Chigi Degli Useppi Saracini Lucherini

Inquartato: nel primo e quarto d'azzurro alla rovere sradicata coi rami in doppia croce di S. Andrea d'oro; nel secondo e terzo di rosso al monte di sei cime d'oro sormontato da una stella di sei punte dello stesso.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook