EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Cornazzani, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Cornazzani
Corona nobiliare Cornazzani
È un ramo della omonima famiglia di Piacenza. Antonio distinto filosofo e poeta del XV secolo. Varie famiglie omonime si propagarono in diverse regioni d'Italia. Le notizie bibliografiche che ci vengono tramandate sono riconducibili a questa casata di cui ne abbiamo tratto nota. Antica e nobile famiglia di Piacenza. Altra famiglia alzò per arma. D'argento, al corno da caccia d'azzurro; col capo dell'impero. Che i membri della famiglia siano noncuranti delle cose volgari, ripromettendosi dalle sole loro energie la dovuta ricompensa, lo provano i documenti fino ad oggi conosciuti come il Dizionario Storico-Blasonico del commendatore G.B. di Crollalanza che ne ha raccolte le tracce lasciate dalla famiglia in quelle città ove ebbe dimora ricoprendo cariche legislative, militari o altro, contribuendo non poco alla riuscita di quei documenti utili alla scoperta di questa famiglia.

Compra un documento araldico su Cornazzani

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Cornazzani

Stemma  della famiglia Cornazzani

1 Blasone della famiglia Cornazzani

Spaccato; nel primo d'doro, all'aquila spiegata di nero coronata del campo; nel secondo di rosso, a tre corni d'oro in fascia, 2 e 1.

Stemma  della famiglia Cornazzani

2 Blasone della famiglia Cornazzani

D'argento, al corno da caccia d'azzurro; col capo dell'impero.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook