EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Cottica, país de origen: Italia

Nobleza: Marchesi Nobili
Rastro heráldico de la familia: Cottica
Corona de la nobleza Cottica Famiglia piemontese, assai antica e nobile, di cui si ha memoria sino dal 1300, propagatasi, poi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Dette alla patria quattro decurioni, il primo dei quali fu Donato vissuto nel 1388. Diversi Cottica furono dei signori XII di provvisione; Girolamo e Tommaso canonici di S.Maria della Scala in Milano; Andrea superiore generale dei Cherici Barnabiti; Giambattista cavaliere di giustizia dell'ordine di Malta; Signorino, dottissimo in leggi, fu senatore di Milano; altro Signorino, fu giureconsulto ed oratore di molto valore; Cesare, in grazia dei suoi talenti e delle sue virtù, fu investito da Filippo, re di Spagna, del titolo marchionale di Cassine, terra cospicua dello stato di Milano. Che i membri della famiglia siano noncuranti delle cose volgari, ripromettendosi dalle sole loro energie la dovuta ricompensa, lo provano i documenti fino ad oggi conosciuti come il Dizionario Storico-Blasonico del commendatore G.B. di Crollalanza, che... Continuará
ne ha raccolte le tracce lasciate dalla famiglia in quelle città ove ebbe dimora ricoprendo cariche legislative, militari o altro, contribuendo non poco alla riuscita di quei documenti utili alla scoperta di questa famiglia.

Comprar un documento heráldico de Cottica

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Cottica

Blasòn de la familia Cottica

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook