EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Daloiso, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili - Baroni
Rastro heráldico de la familia: Daloiso
Corona de la nobleza Daloiso
Antica casato siciliano, di chiara ed avita nobiltà, propagatosi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Le prime vestigia lasciate dalla famiglia, al dir del Mugnos, si rinvengono in Messina. Un Federico Aloisio, potente signore e rettore di detta città, infatti, all'entrata di Pietro d'Aragona, nel 1282, portò la briglia del di lui cavallo. Giovanni, del qu. Federico, fu assai caro a re Federico II, tanto che, quest'ultimo, gli diede 50 onze di rendita annuale sulle gabelle. Ma, d'altronde, la famiglia sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Niccolò, residente in Ragusa, possedette il feudo di Carmito che poscia, con il consenso della moglie Giacoma e del figlio Adinolfo, vendette, il 27 agosto 1350, al milite Pietro Reggio; Giacomo, il quale ebbe concesse, nel 1364, once 150 annue di reddito sopra i porti... Continuará
di Girgenti e Licata; Andrea, castellano di Castronovo, nel 1394; Vitale, residente in Messina, il quale possedette, sotto re Federico d'Aragona, i feudi di Mirto, Crapi e Ficalia; Federico, barone di Langalanti, signor di Mirto, Crapisuso, Belmonte, Mirliri, Fazana, e Fraganoni, e Paolo, che ne venne investito nel 1530. Infine troviamo ascritto alla Mastra Nobile di Messina, dell'anno 1807, un barone Pietro Aloisio, del fu Saverio, già rettore nobile degli Spersi di Messina nell'anno 1791-92. Sconosciamo se quell'Antonio e quel Pasquale d'Aloisio che troviamo in Cefalù, il primo con la carica di proconservatore nel 1722 ed il secondo con quella di capitano nel 1772-73, siano appartenuti a questa stessa famiglia. Il casato levò per arme. Di rosso ai 4 pali d'oro attraversati da un leone del medesimo. Alias. D'oro, a quattro pali di rosso, ed il leone d'oro broccante sul tutto. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Comprar un documento heráldico de Daloiso

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Daloiso

Blasòn de la familia

D’oro, a quattro pali di rosso, ed il leone d’oro broccante sul tutto.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook