EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Dellapina, provenienza: Italia

Titolo: Cavalieri
Traccia araldica della famiglia: Dellapina
Corona nobiliare Dellapina
Antica ed illustre famiglia originaria del Ducato di Parma e Piacenza, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata in una modificazione dell'aferesi di forme ipocoristiche di nomi come Iacopo, Filippo o Giuseppe, appartenuti, probabilmente, ad un, oggi ignoto, capostipite. In ogni modo, tal casato, verosimilmente, venne fregiato del cavalierato, in seguito alla partecipazione, connotata da coraggio ed onore, sotto i vessilli della Santa Lega, di un Saverio Dellapina, ai celebri fatti d'armi della Guerra di Cipro. Ma, d'altronde, la famiglia, sempre, riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Ernesto, eloquentissimo dottor di legge, vivente in Parma, nel 1467; Francesco, ingegnere camerale in Parma, nel 1494; Federico, il quale, sotto i vessilli estensi, prese parte al celebre fatto... Continua
d'armi della Battaglia di Polesella, nella quale l'esercito terrestre, sotto la diretta supervisione di Alfonso I, sconfisse la Repubblica Veneta; Michele, consigliere di duca Pierluigi Farnese; Saverio, notaio ducale, vivente nel 1521; Paolo, maestro di campo, arruolato nell'esercito di Carlo III di Savoia; Antonio, consigliere di Pier Luigi Farnese, vivente in Piacenza, nel 1546; cav. Martino, dottore in "utroque jure", vivente in Piacenza, nel 1564; Carlo Maria, segretario ed ambasciatore ducale, vivente in Parma, nel 1589; cav. Saverio, dottore in "utroque jure", vivente in Piacenza, nel 1656; D. Mattia, canonico, teologo e commissario apostolico, vivente in Piacenza, nel 1689; P. Michele, della Compagnia di Gesù, vivente in Ferrara, nel 1703; cav. Matteo, dottore in "utroque jure", vivente in Parma, nel 1702; Saverio, Notaio Ducale, vivente in Parma, nel 1712; cav. Guglielmo, Notaio Ducale, vivente nel 1763, in Parma; Martino, chiaro giureconsulto, membro del Collegio dei Giudici di Parma, vivente nel 1744; Virginio, medico chirurgo, membro di numerose accademie, vivente in Piacenza, nel 1767; Ercole, dottore in Scienze Naturali, vivente in Ferrara, nel 1792; cav. Nicola, notaio e consigliere in Bologna, vivente nel 1823; Cesare, notaio, vivente in Milano, nel 1863. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Dellapina

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Dellapina

Blasone della famiglia

Inquartato; nel primo di rosso fasciato d'argento, nel secondo d'azzurro all'albero di lauro sradicato al naturale fogliato di verde.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook