EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Elicona, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Elicona
Corona nobiliare Elicona Si dice che questa antica ed illustre famiglia, discenda da Ottone, capitano di Porta Orientale, vivente nel sec. XII. In seguito alle lotte fra le varie fazioni dei Milanesi, si sarebbe poi rifugiata a Cremia, terra sul lago di Como, situata fra i due castelli di Rezzonico e di Musso, ove nella chiesa parrocchiale possedeva una cappella di gius-patronato. Fu riconosciuta nella nobiltà, con Sovrana Risoluzione 25 novembre 1816, a favore dell'avv. Giorgio, di Giorgio, e dei suoi cugini avv. Ignazio e, sacerdoti, Don Luigi e Don Giovanni, figli di Carlo. Le prove genealogiche allora prodotte risalivano al sec. XVI fino al Matteo, di Pietro abitante a Cremia (1576, 1577, 1586), dal quale fu generato Pietro (1577, 1586), padre di Giorgio abitante in Musso (1619, 1630, 1633), dal quale nacque Gio. Pietro (1650), che ebbe un figlio Gio. Battista (1696, 1720, 1721). Questi ebbe due figli: Giorgio (1749-1769), e Carlo... Continua
(1724, 1749, 1769, 1770), dai quali vennero in luce rispettivamente i già menzionati avv. Giorgio e i suoi cugini avv. Ignazio, Don Luigi e Don Giovanni. Oggi la linea discendente da Giorgio, di Giorgio, è inscritta nell'Elenco Uff. Italiano col titolo di nobile e le qualifiche di Don e Donna. La linea discendente da Ignazio di Carlo, contraddistinta col cognome Elicona, è inscritta nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana e nell'Elenco Ufficiale Italiano col titolo di nobile e le qualifiche di Don e Donna, in persona di Ignazio, n. 1869, sp. Parigi, 7 novembre 1892 con Susanna Rosalia Lavergne, di Vittorio (n. Milano, 17 marzo 1848), di Giorgio (n. Milano, 12 febbraio 1798, marito di Carolina Fe'), di Ignazio e di Caterina Pinottini. Figli: Vittorio, n. Roma, 30 agosto 1893; Emilio n. ivi 27 agosto 1894; Bianca, n. ivi, 2 settembre 1897, sposata al marchese don Paolo Clerici di Cavenago; Carla, n. ivi, 26 gennaio 1900; Marcella, n. ivi, 11 dicembre 1901. Fratelli: Rosa, vedova del nobile Gio, Battista Calvi; Alberto, n. 1875, sposatosi il 9 ottobre 1899 con Evelina Frigeri. Figli di Alberto: Gian Galeazzo, n. Roma, 21 ottobre 1900; Anna Maria, n .ivi, 21 gennaio 1902; Ivonne, n. ivi, 8 gennaio 1904; Adriana, n. ivi, 9 marzo 1906; Vittorio, n. ivi 20 dicembre 1913. Motto della famiglia: Meliora latent.

Compra un documento araldico su Elicona

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Elicona

Blasone della famiglia

D'azzurro a tre fascie a spina di pesce, col palo attraversante, il tutto d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook