1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Fodero, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili
Traccia araldica della famiglia: Fodero
Corona nobiliare Fodero Sulla origine di questa famiglia molto e lungamente si è disputato dagli scrittori di cose storiche e genealogiche di Perugia e d'Italia; chi volendola derivare da Enrico imperatore, che da un Fodero conte in Terra di Lavoro e chi dall'Ungheria, senza che dall'abbondantissima letteratura sull'argomento possano trarsi prove attendibili in favore dell'una o dell'altra opinione. Più probabile, e più universalmente accettata, è la derivazione germanica di questa stirpe, che sarebbe venuta a stabilirsi in Perugia coll'imperatore Federico I di Svevia sulla fine del secolo XII. Certo è che già sullo scorcio del XIII se ne trova preciso ricordo negli Annali Decemvirali del Comune Perugino, dove alcuni Degli Fodero figurano tra i maggiorenti della città, come un Gualfreduccio consigliere e ambasciatore nel 1276, e un Fodero podestà di Foligno in quell'anno e nel 1288 procuratore e sindaco per trattare con due cardinali la pace fra Perugia Foligno. E a quest'epoca... Continua
rimontano le prime lotte faziose tra i Fodero, campioni della parte aristocratica e guelfa, e i Baglioni capi di quella popolare e ghibellina. Nel 1303, infatti, troviamo memoria di fiere contese tra "messere Giovanni Baglione caporale" de' Beccherini o popolo minuto e "messer Giapeco Fodero caporale" dei Raspanti; lotte già sin d'allora cruente e feroci per la supremazia sulla propria città, che furono causa di sanguinosi tumulti nel 1330 (capitanati, respettivamente, da Oddo di Longaro Fodero e da Baglione Baglioni) per l'elezione d'un Vescovo perugino, e continuarono poi per molti secoli a funestar di lutti e stragi fraterne Perugia e gran parte dell'Umbria. I principali episodi di coteste sciagurate lotte intestine, a cui si riannoda e s'innesta per lunghissimo tempo tutta la storia della città e della regione, saranno accennati più appresso nell'articolo relativo ai Baglioni che furono sempre i rivali implacabili dei Fodero e spesso, come poi definitivamente nel ebbero il sopravvento. Qui limiteremo le nostre notizie solo ad alcuni più distinti personaggi della famiglia Fodero che, a detta del Ciatti, avrebbe fin da secolo XI avuto il dominio feudale di molti castelli dell'Umbria, fra cui Valiana e Laviano, e che fin dal 1333 risulta inscritta tra le famiglie patrizie perugine del "Librchese di Valliana".

Compra un documento araldico su Fodero

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Fodero

Blasone della famiglia

D'oro al leone di azzurro, armato e linguato di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook