1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Frandi, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Frandi
Corona nobiliare Frandi
Antica ed assai nobile famiglia originaria della Toscana, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia, con un cospicuo insediamento in Liguria, nei territori limitrofi al comune di Sarzana come il borgo di Falcinello, ove, secondo alcune ricostruzioni araldiche, passò circa nel XVII secolo. L'origine di tal cognominizzazione andrebbe ricercata in una forma italianizzata e contratta del nome medioevale francese "Ferrant" pertanto, secondo alcuni studi, la casata potrebbe avere una lontana origine francese, forse comune con in La Frande, casato nobile transalpino. In ogni modo, in Pisa troviamo già nel XIV secolo un Colo Frandi, il quale fu degli anziani negli anni 1342, 1344, 1352, 1355. D’altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla... Continua
levar al valore degli omessi, contasi: Pietro, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Pisa, nel 1490; Guido, notaio in Pisa, fiorente nel 1515; Guidobaldo, capitano d'armi, fiorente in Pisa, nel 1562; P. Anselmo, dell'Ordine dei Minori Riformati, fiorente nel 1588; Giacomotto, proprietario terriero nel pisano, fiorente nel 1601; Federico, notaio in Pisa, fiorente nel 1616; Gio. Batta, proprietario terriero nello spezzino, fiorente nel 1638; Antonio Giacomo, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Sarzana, nel 1689; D. Nicola, protonotario apostolico in Torino, fiorente nel 1702. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. Il rosso, richiamandosi al sangue versato in battaglia, rappresenta il valore, l'audacia, la nobiltà ed il dominio; il monte, il cui smalto particolare è il verde, è simbolo di grandezza, sapienza, nobiltà; l'oro, il più nobile dei metalli, è simbolo di ricchezza, comando, potenza. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Frandi

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Frandi

Stemma  della famiglia Frandi

1 Blasone della famiglia Frandi

Di rosso, al monte di sei cime di verde movente dalla punta, colla banda d'oro attraversante.

Blasone della famiglia Frandi. Fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook