EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Giovinazzo, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Rastro heráldico de la familia: Giovinazzo
Corona de la nobleza Giovinazzo
Illustre ed antica famiglia, originaria dell'Isola Comacina sul Lario, ove nel secolo IX fondò un ospedale per i poveri e pellegrini sotto la invocazione di S. M. Maddalena, e del quale uno della agnazione Giovinazzo fu sempre eletto rettore dal 1496 in poi. I Giovinazzo rimontano ad un Giacomo, dal quale discendono per vari gradi Gio. Battista, decurione nel 1465, padre di Elisabetta, decurione nel 1465, padre e di Elisabetta andata sposa a Pietro Martire della Torre di Rezzonico, nella cui famiglia portò il cognome del Giovinazzo e Luigi (dec. 1499), pure decurione. Da quest'ultimo nacquero Paolo (1483-1552), vescovo di Nocera, celebre storico, e Benedetto (1471-1544) elegante scrittore latino di poesie, chiamato dall'Alciato "Varrone lombardo", insigne erudito che da Carlo V fu creato cavaliere aurato e conte. Fu egli padre di Cassandra (nata 1538), poetessa, moglie di Gerolamo Magnocavallo, signore di Gianellone nel Monferrato, di Ottavio, di Lodovico, dal quale... Continuará
ebbero origine Antonio (dec. 1605), cavaliere di Malta, e Paolo, avo di Alessandro (dec. 1780), che da Giuseppe Paolo del marchese Giampaolo ebbe Giuseppa, moglie del marchese Giampaolo Raimondi, Antonia, sposa a don Flaminio De orchi, Maria consorte di don Pietro Olginati e Paolo, che impalmò Giulia Caroelli del conte don Luigi. Dell'Ottavio sopra ricordato fu abiatico Giulio, chiaro giureconsulto, marito di Caterina Tridi, la quale portò in casa Giovinazzo la rinomata raccolta epigrafica della sua famiglia . Da questa unione nacque Giambattista (dec. 1720), che da Anna Silva del marchese Alberico generò Francesco, buon poeta, che sposò Isabella Visconti d'Aragona del marchese Alberico e poi Felice Rezzonico del conte Giampaolo. Da questo secondo connubio ebbe origine Giambattista (1748-1814), decurione di Como, cavaliere dell'Ordine di S. Stefano di Toscana, che il Litta chiama "ingegno ferace, scrittore fecondissimo". Fu caldo fautore dell'antico regime e nei tredici mesi della restaurazione austriaca pubblicò vari opuscoli contro i francesi. Ebbe viva amicizia per Ugo Foscolo. Si unì a Chiara Pallavicini, dama della Croce Stellata, che lo rese padre di Benedetto, perito nel 1812 nella campagna di Russia, di Francesco, cavaliere di Malta, marito di Chiara Cigalini del marchese don Marco, impalmata dal generale francese conte Vittore de Vautré ed infine di Paolo, cavaliere della Legion d'Onore, fatto prigioniero dai Russi nella disastrosa campagna del 1812.

Comprar un documento heráldico de Giovinazzo

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Giovinazzo

Blasòn de la familia

D'azzurro al castello torricellato di tre pezzi d'oro, incendiato di rosso, accostato da due grapppoli d'uva al naturale, posto sopra un terreno di verde nel quale
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook