EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Grippa, provenienza: Italia

Titolo: Cavalieri - Nobili
Traccia araldica della famiglia: Grippa
Corona nobiliare Grippa Antica ed assai nobile famiglia piemontese, con residenza in Torino, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. La chiara nobiltà della casata è testimoniata dalla presenza, della sua blasonatura, nella pregevole opera "Il Blasonario Subalpino", di Antonio Manno. D'altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che resero illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Luigi, generale delle zecche, fiorente nel 1617; Antonio Maria, chiaro giureconsulto, dottore in "utroque jure", vivente in Torino, nel 1633; Luigino Maria, Regio Notaio, vivente in Torino, nel 1657; P. Alessandro, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del proprio ordine, vivente in Torino, nel 1681; Angelo, notaio e consigliere in Torino, vivente nel 1701; Maurizio, dottore in legge, fiorente in Torino, nel 1734; dott. Alessandro, insigne medico,... Continua
fiorente nel 1743; Giacomo, chiaro giureconsulto e saggista, consigliere in Torino, vivente nel 1751; D. Alfonso, canonico, teologo e commissario apostolico, vivente in Torino, nel 1783. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, inoltre, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. Il rosso, richiamandosi al sangue versato in battaglia, rappresenta il valore, l'audacia, la nobiltà ed il dominio ma anche il fervente amore per Dio; il castello è emblema di antica nobiltà e potestà feudale; la spada indica la stirpe guerriera mentre l'aquila, la più nobile tra i volatili ed in generale tra gli animali, è simbolo della potenza, della vittoria e dell'impero. Motto: NEC OBSCURA NEC IMA. Altra famiglia. Nobile casata milanese, detta Crippa o Grippa, alla quale appartenne quel Gaetano(* 1778), cavaliere dell'Ordine della Corona ferrea, che, con sovrana risoluzione 25 giugno 1839, ottenne la concessione della nobiltà austriaca. La famiglia è iscritta nell'Elenco ufficiale coi titoli di Nobile e Cavaliere dell'Impero Austriaco (mf), per maschi e femmine, in persona di Gaetano. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Grippa

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Grippa

Stemma  della famiglia Grippa

1 Blasone della famiglia Grippa

Di rosso, al castello d'argento, accompagnato in punta da due spade, al naturale, abbassate e decussate, con il capo d'oro, carico di un'aquila di nero. Motto: NEC OBSCURA NEC IMA.

Blasone della famiglia Grippa dal Piemonte. Fonte bibliografica: "Il Patriziato Subalpino" di Antonio Manno, Firenze, 1895-1906.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook