1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Inclaza, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldische Spur die Familie: Inclaza
Krone des Adels Inclaza Antica famiglia originaria Amalfitana, detta pure Ancoraria ed Anchola. La famiglia ha vestito l'abito di Malta nel 1449, ed ha goduto nobiltà in Amalfi ed in Barletta. Un ramo della famiglia de Ponte nobile amalfitana si estinse nella famiglia la qual ne ereditó la Cappella gentilizia nel duomo di quella cittá. La famiglia ereditó dalla famiglia Lanari dei Conti del Sacco l'ufficio feudale del peso della dogana di Majuri nel 1731. Veggonsi monumenti de' Inclaza in Napoli nelle Chiese: di S. M. la Nova di S. M. degli Angeli a Pizzofalcone, e di S. Agnello; in Amalfi nel Duomo e nella Chiesa dello Spirito Santo. Tra i membri piú illustri della famiglia ricordiamo, Leone detto Dominus, nel 1197 interviene in un pubblico atto conservato dal Cavaliere Matteo Camera erudito raccoglitore delle memorie della costiera di Amalfi. Leone, primicerio della Chiesa di Amalfi nel secolo XII. Francesco, canonico della Chiesa di... Fortsetzung folgtAmalfi, fondò la cappella gentilizia sotto il titolo di S. Orsola nel 1415 nel Duomo di quella città. Giovan Battista, fu aggregato dal Re Ferrante I nel 1459 alla nobiltà di Barletta, dove quel Re erasi portato per celebrare la sua incoronazione che seguí nel 4 febbraio 1459. Giovan Nicola, Signore di Bastia, feudo che ottenne nel 1561 del Duca di Amalfi Innigo Piccolomini. Annibale, Governatore della SS. Annunziata in Napoli nel 1577. Giovan Tommaso, regio Credenziere della Dogana del Sale in Salerno nel 1578.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Inclaza

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Inclaza

Blasonierung die Familie

D'argento alla banda di rosso accostata da due ancore di ferro al naturale.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook