Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Macrì, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili - Baroni
Variaciones apellido: Magrì
Rastro heráldico de la familia: Macrì
Variaciones apellido: Magrì
Corona de la nobleza Macrì Antica ed assai nobile famiglia baronale siciliana, con residenza in Mineo, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Le prime notizie relative alla casato rimandano al secolo decimo quinto, ossia quando fioriva uno Stefano, segretario del Regno di Sicilia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di autorevoli genealogisti, andrebbe ricercata in una modificazione dell'aggettivo, di matrice grecanica, "makrìs", che, in greco moderno, ha il significato di lungo, alto. In ogni modo, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che resero illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed... Continuará

ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: un Antonio, con privilegio dato a 23 settembre 1570 esecutoriato a 11 novembre 1571, ottenne il titolo di nobile col Don; un Francesco Mario fu giudice straticoziale di Messina nel 1618-19 e giudice delle Appellazioni della stessa città nell’anno 1627-28 e, con privilegio dato a 5 maggio esecutoriato a 17 agosto 1629, ottenne il titolo di Don; un Antonino, barone di Lamia, fu proconservatore interino in Mineo nel 1770; un Antonio, fu un chiaro giurista in Mineo; un Agrippino, barone di Aere del Conte nel nome maritale di Maddalena Catalano, fu capitano di giustizia di detta città negli anni 1803-4 e 1811-12; un Alvaro tenne la carica di sindaco dei nobili in Mineo nel 1805-6. La famiglia levò per arme. D'azzurro, al monte del suo colore, movente dalla punta sormontato da parecchi uccelli volanti di nero e tre stelle d’argento, ordinate nel capo. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Comprar un documento heráldico de Macrì

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Macrì
Variaciones apellido: Magrì

Escudo de la familia Macrì

1 Blasòn de la familia Macrì

D’azzurro, al monte del suo colore, movente dalla punta sormontato da parecchi uccelli volanti di nero e tre stelle d’argento, ordinate nel capo

Macrì o Magrì della Sicilia. Citato in "Nobiliario di Sicilia" di Antonio Mango di Casalgerardo (Palermo, A. Reber, 1912).

Escudo de la familia Macrì

2 Blasòn de la familia Macrì

Partito; nel 1 ° d'azzurro, al monte al naturale, movente dalla punta, caricato dalla banda centrata d'oro, sormontata da cinque uccelli volanti di nero, 1, 2 e 2, con tre stelle d'argento, ordinate nel capo; nel 2° d'argento, al pesce dello stesso, nuotante nel mare d' azzurro fluttuoso di nero, movente dalla punta.

Macrì di Messina. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag. 43, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook