EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Matteomario, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Baroni - Nobili
Heraldische Spur die Familie: Matteomario
Krone des Adels Matteomario
La famiglia Matteomario è assai antica e nobile, nei ricordi dei tempi andati si leggono alcune varianti di questo cognome, dovute alle solite cause della pronunzia dialettale e dal modo di interpretare nella scritturazione i cognomi, tuttavia è comune opinione che Matteo sia il nome del capostipite. Le prime notizie sono in Sicilia, ove Lodovico gentiluomo Perugino, Armigiero del Re, dopo la cui morte il Rè Federico terzo lo fece Capitano di Siracusa, e, dalla Regina Maria, ebbe l'ufficio di Mastro Secreto della Camera Reginale; suo figlio Nicolò si casò con la figlia di Giacomo Serra gentiluomo Siracusano, pertanto acquistò il feudo di Morbano. Questo feudo è posto nel tenitorio di Bizzini, e fu, primariamente di Landino di Ferla, uno de' Baroni della medesima Città, ma per la sua ribellione, il Re Martino lo diede a Giacomo Serra gentiluomo di Siracusa nel 1393, che per la sua morte senza eredi... Fortsetzung folgt

gli successe l'altro Giacomo Serra, suo cugino, che lo dotò nel 1397 a sua figlia Camilla, casata col predetto Nicolò Matteomario, Pietro Matteomario, suo nipote, fu Barone di Mantana, oltre che uomo molto facoltoso. Altro ramo. Bartolomeo sottoscrisse alla pace tra Genova e Pisa, 1188. Alberto fu abate del popolo in Genova, 1332. In seguito si inalbergarono nei D'Oria, e ne assunsero l'Arma.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Matteomario

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Matteomario

Blasonierung die Familie

Spaccato; nel 1° d'argento, all'aquila dal volo abbassato di nero; nel 2° scaccato d'oro e di rosso di cinque file, alla banda d'argento attraversante sul tutto.
Citato in " Nobiliario di Sicilia di Antonio Mango di Casalgerardo, 1915-1970" .
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook