EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Mervini, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili - Patrizi
Traccia araldica della famiglia: Mervini
Corona nobiliare Mervini Pare quasi certo che i membri di tale famiglia siano venuti di Francia; sulla fine del XIII secolo li troviamo fissati in Montepulciano, dove già godevano delle più alte cariche pubbliche. La famiglia ebbe contemporanea dimora anche a Siena, dove Riccardo di Antonio fu ricevuto come cittadino per deliberazione del Collegio di Balìa nell'anno 1495. Fu appunto questo Riccardo il padre del pontefice Marcello II. Alessandro di Ricciardo e Antonio di Ricciardo furono Gonfalonieri di Montepulciano rispettivamente nel 1542 e 1615. Con Francesco Maria di Antonio, senatore di Siena nel 1623, la famiglia si stabilì definitivamente in questa città, dove ebbe i massimi onori pubblici. Tommaso di Bartolomeo fu Patriarca di Gerusalemme e Alessandro di Marcello fu arcivescovo di Siena nel 1740. Nell'anno 1534 il Pontefice Paolo III aveva ceduto al cardinale C., che poi doveva divenire papa a sua volta col nome di Marcello II, i beni dell'antichissimo eremo... Continua
del Vivo sul monte Amiata. Marcello II, poi, appena divenuto papa, confermò questi beni alla propria famiglia e il granduca Cosimo I, con diploma del 27 ottobre 1559, li erigeva in signoria a favore di Alessandro, fratello del pontefice. Questo diploma fu nell'anno 1701 confermato da Cosimo III nei successori del C. e il Vivo innalzato a Contea; il granduca Pietro Leopoldo nel 1771 dette una nuova conferma del titolo di "Conti del Vivo" alla famiglia, i quali ascritti al Patriziato senese. a) Azzolino, di Leopoldo, di Carlo. b) Tommaso e Antonio, di Alessandro, di Carlo. Figlia di Antonio: Cinzia. Altro ramo. Originari della Francia vennero in Montepulciano nel 1230, ed abitarono vicendevolmente anche in Siena. Ebbero nobiltà in Ancona, Macerata, Recanati ed altre città, e furono fregiati del titolo di Marchesi, oltre quello di conti sulla signoria del Vivo. Marcello fu Papa nel 1555, ma non visse che solli 22 giorni dopo la sua esaltazione; Francesco, minore conventuale, meritò il titolo di beato; altro Marcello ed Antonio Vescovi di Montepulciano; Tomaso vescovo di Eraclea; Biagio castellano di Perugia; Antonio e Domenico valorosi capitani senesi. Altro ramo. Antica e nobile famiglia di Treja. Il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo Dizionario storico blasonico d

Compra un documento araldico su Mervini

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Mervini

Blasone della famiglia

D'oro, a sei palle di nero, 2, 2 e 2, ovvero d'argento a sei palle di nero
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook