Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Mezze, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili
Traccia araldica della famiglia: Mezze
Corona nobiliare Mezze E' tradizione che questa famiglia provenga da quella omonima veneta che nel 1287 fu compresa fra i patrizi veneti nella Serrata del Gran Consiglio di quella Grande Repubblica e che si estinse nel 1797 in Venezia col N.H. Francesco Maria de Mezzi. Ciò si può ancora dedurre da una diploma imperiale che riguarda la famiglia. Un ramo di essa, trasferitosi a Cocconato in quel di Asti nel XIV secolo, colà acquistò importanti possessi territoriali, di cui fanno fede gli antichi catasti locali. Fra Basilio de Mezzi detto da Carpineto dal convento dove vestì la divisa religiosa ed anche perchè famigliare degli Aldobrandini, feudatari di Carpineto, e familiare del papa di casa loro Clemente VIII, fu dottore in teologia, priore mitrato degli Agostiniani di S. Tommaso nella città di Brunn in Moravia, protonotario apostolico, cavaliere aurato e conte palatino per breve di Papa Clemente VIII del 18 settembre 1594, Membro... Continuadella Dieta di Moravia e consigliere dell'imperatore Rodolfo II. Ebbe da questi, con diploma 16 novembre 1600, confermata l'antica nobiltà che godevano in Italia egli stesso e i suoi cugini Tommaso e Cristoforo, di Domenico de Mezzi, con i loro discendenti maschi e femmine in infinito. Basilio morì improvvisamente a Praga il 2 settembre 1608 mentre assisteva alla Dieta. Tommaso de Mezzi, lettore pubblico nelle Università' di Pavia e di Padova e poscia in Praga, fu consultore del S. Uffizio e teologo dell'Elettore di Baviera: morì in Monaco il 16 ottobre 1622. Giovanni Andrea, protonotario apostolico, canonico e decano dell'insigne collegiata di S. Pietro in Brunn e canonico della collegiata di S. Maurizio in Kremisir, con suo testamento 24 marzo 1651, istituì un fidecommisso primogeniale, vincolando a tale scopo, oltre casa e terreni, anche diversi censi dovutigli dalle comunità di Brusasco e di Monteu da Po. Collo stesso testamento ordinò inoltre la erezione di una cappella gentilizia, che esiste tuttora nella chiesa parrocchiale di Cocconato, fondando un benefizio di priorato intitolato a tutti i Santi. In Brunn eresse a sue spese una casa canonicale e restaurò la casa decanale lasciando alla cattedrale di S. Pietro un fondo di 400 fiorini d'oro per un suo anniversario annuale, che ancora oggi si celebra. Giovanni Battista, nipote ed erede del pre luglio 1678 e 11 agosto 1683.
Compra un documento araldico su Mezze

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Mezze

Stemma  della famiglia Mezze

Blasone della famiglia

D'azzurro al grifo alato d'oro, poggiato su un monte di tre cime d'argento, accompagnato in capo da un lambello di quattro pendenti di rosso, tra i quali vi sono tre gigli d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook