EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Mimini, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Mimini
Corona nobiliare Mimini
Habbiamo ritrovato la famiglia Mimini antica, e nobile nella città d'Orvieto, della quale Leonardo Mimini per la legitima occasione se ne venne d'indi in Sicilia, e si congiunse in matrimonio con la nobile famiglia Calasati della città di Messina, la quale anche hebbe chiarisssima origine dalla città di Pisa, e facendo stanza in Messina fù progentrice di molti gentil'huomini, per la qual cagione Leonardo habitò in quella Città, d'onde suo figlio Pietro prese per habitatione la Città di Noto, ove fù promosso in molti honorati carichi, e procreò pure Giacomo, che dal Rè Martino, e Reina Maria fù fatto Patritio della sua patria nel 1396 da costui ne nacque Giovanni, che fu famoso dottor di Legge, e promosso dal Rè Alfonzo nell'ufficio d'Avvocato Fiscale del Regno, e suo figlio Giacomo fù più volte Capitano, e Giurato di Noto, anzi essendo eletto nel medesmo ufficio nel 1463, non lo volendo ricevere,... Continua

si fece scusare. Habbiam ritrovato parimente un Giovanni Giudice della Corte Pretoriana di Palermo nel 1499 con Giacomo di Bonanno insieme; però se sia il predetto Giovanni ò altro, non ne sappiamo dar notitia, bensì prosupponiamo esser il medesmo Avvocato Fiscale. Nondimeno il predetto Giacomo hebbe per moglie la figlia del Dottor Paolo Cartella gentil'huomo di quella Città, con la quale procreò Gio.Battista cavaliero di molte virtuose qualità, ed anche à Giacomo, che morì giovinetto, lasciando Pietro, e Giovanni, questi si casò nella Città di Leocata con Antonina Grugno che gli generò Gio.Battista, Gio. Giacomo, e Vicenza Mimini, i quali furono promossi ne' primi uffici di quella Città, e procrearono molti virtuosi gentil'huomini, conforme chiaramente si scorge nelle scritture, e testimonij del processo dell'habito Gerosolimitano, provato per il Cavaliero Francesco Maria li Gregni della medesma Città, il quale provò la nobilta del quarto della casa Mimini, che gli perveneva per parte materna con antica, e vera nobiltà.


Compra un documento araldico su Mimini

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Mimini

Blasone della famiglia

D'oro, a due bande ondate d'azzurro; col capo del secondo, carico di un'aquila spiegata d'argento.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook