EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Monale, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Rastro heráldico de la familia: Monale
Corona de la nobleza Monale
Originaria francese, trapiantata in Italia al tempo di Carlomagno e stabilita in Orvieto. L'Imperatore Ottone II la favorì di molti privilegi e concesse il dominio di Bagnorea a Lodovico ed i suoi successori ne furono fatti conti nel 975. Questa famiglia fu di parte guelfa e combattè sempre con prospera fortuna l'avversaria ghibellina per lo spazio di oltre cento anni, e ne restò superiore per modo che nel 1315 divenne arbitra e quasi padrona di Orvieto, ma in progresso di tempo venuti i Monaldeschi fra essi in discordia si divisero in quattro famiglie o consorterie che presero il nome della Cervara, del Cane, della Vipera e dell'Aquila dai cimieri sovrapposti all'arma comune. La prima fu la più potente e si vuole che il cimiero del cervo fosse stato donato a Roderico MOnaldo da Carlomagno, e però Ermanno principale dei Monaldeschi e signore di Orvieto essendogli stato confermato il detto cimiero... Continuará

nel 1334 fece edificare un casatello che dal Cimiero stesso chiamò Cervara. Le quattro famiglie o consorterie si combatterono lungo tempo fra loro sotto i nomi di Malcorini e Muffatai, ed or gli uni, ora gli altri riuscirono a domminare la straziata loro patria. Molti prodi capitani emersero da questa celebre stirpe, cui non mancarono illustri personaggi per dignità civili ed ecclesiastiche. Monaldo di Ormano, dopo essere stato Vescovo di Soana, fu creato Arcivescovo di Benevento da Bonifacio VIII; Tramo di Corrado fu Vescovo di Orvieto; Corrado di Luca fu Vescovo di Anagni; e Gianfrancesco di MOnaldo fu prima Vescovo di Orvieto e poi di Ascoli. L'Imperatore Corrado II dette alla famiglia il dominio della Valle Tiberina nel 1026, ed in tutto possedettero 45 feudi di terre e castelli dentro e fuori il territorio di Orvieto. Papa Martino V creò Paolopietro e Luca conti palatini, avendo eretto in contado Bolsena, Onano, Cervara, Meano e Fichino, e dando loro ed ai discendneti tutti i privilegi di conti. Altro ramo. Celebre famiglia umbra, signori di Orvieto e di Bagnara e della Valle Tiberina, creati conti da Martino V sul feudo di Cervara. Godette della nobiltà romana e dimorò in Roma. Levò per Arma: di rosso alla banda d'argento. Alias: d'azzurro, a tre bande contro doppie merlate d'oro.


Comprar un documento heráldico de Monale

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Monale

Blasòn de la familia

Di rosso, alla fascia d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook