1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Montanara, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Rastro heráldico de la familia: Montanara
Corona de la nobleza Montanara Il primo a dar lustro a questa famiglia, che era di origine rustica e abitava nella villa delle Roncole presso Mirandola, dove era chiamata de' Montenari, fu l'avvocato Grazio, di Giovanni, (1750) il quale, nell'esercizio della professione forense, molto onore acquistò. Amante delle buone lettere, sacrificò alle Muse e fu ascritto agli "Ippocondriaci di Reggio Emilia". Il 14 luglio 1795 il duca Ercole III lo creava cittadino modenese, assieme ai figli e ai discendenti in perpetuo. Era pure ammesso agli onori della Corte ducale. Fin dal 1774 (7 gennaio) aveva ottenuto la nobiltà personale della Mirandola, onore che i figli di lui, Giovanni e Giulio, conseguirono per se e per le rispettive famiglie e discendenze, per deliberazione di quella Comunità in data 2 gennaio 1828, approvata dal Governo l'anno seguente il 27 marzo. Un figlio di Giovanni, Grazio iunior (dec. 1883), ingegnere, fu capitano di una centuria di civici... Continuarávolontari a Governolo e rappresentò il Collegio della Mirandola alla Assemblea Nazionale delle Provincie Modenesi. Si ricordano di questa famiglia un Mariano che scrisse fra le altre cose, un poemetto in ottava rima la "Maddalena Pentita", inedito, e un don Luigi Canonico Regolare del S. Salvatore in Reggio, fratello di Grazio senior (1748-1819) che stampò un componimento poetico. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di Nobile di Mirandola (m.) in persona di: Adriano, di Leopoldo, Grazio, di Giovanni, di Grazio, n. 5 settembre 1891. Figli: Leopoldo, Eugenio. Sorella: Marianna. Ramo secondogenito. Carlo, di Benedetto, di Giulio, di Grazio, senior, n. 2 giugno 1874. Fratelli di Carlo: Maria Antonietta, n. 13 agosto 1875; Cesarina, n. 5 gennaio 1878, in Capra Carpi; Giuseppe, n. 12 giugno 1879; Maria Teresa, n. 14 giugno 1881; Giulia, n. 2 dicembre 1882; Matilde, n. 12 giugno 1885, in Malmusi. Altro ramo. I Montanara si trovavano aggregati fin dall'anno 1439 al Nobile Consiglio di Verona, nel quale continuamente sedettero, coprendo le principali cariche. Con ducale veneta 12 nov. 1564, un ramo di questa famiglia, ora estinto, ebbe il titolo di conte per l'infeudazione del Vicariato di Pradelle e S. Prosdocimo nel territorio Veronese. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Comprar un documento heráldico de Montanara

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Montanara

Blasòn de la familia

D'azzurro ad un ramoscello di verde nodrito sulla cima di un monte di tre colli all'italiana d'oro movente dalla punta, e sostenuto da due leoni affrontati dello stesso; col capo pure d'azzurro sostenuto da una trangla di rosso cucita e caricato da tre stelle (8) d'oro.
Montanari di Emilia, Liguria e Lombardia. Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. IV.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook