EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Morale, provenienza: Italia

Titolo: Cavalieri
Traccia araldica della famiglia: Morale
Corona nobiliare Morale
Antica e nobile famiglia, le cui prime memorie risalgono al XIII secolo. Giorgio professore di medicina nell'Università di Pisa verso la metà del XVI secolo; Ranieri Arcivescovo di Firenze nel 1815; Bernardo Cavaliere di Stefano, e ministro delle finanze della Regina reggente d'Etruria nel 1807. Molte sono le famiglie nobili Toscane, ma la istessa famiglia di cui menzione ne faremmo così come tramanda il Crollalanza, nel suo "Prontuario nobiliare, stampato in Pisa presso la direzione del Giornale araldico", Rocca S. Casciano Tipografia di Cappelli, nel 1867 - 77". La penuria delle scritture in quegli antichi secoli ci priva di quelle curiosità più nobili, che si possono desiderare, e particolarmente circa l'origine delle famiglie, le quali in gran numero trattando dell'antiche, di cui non v'è memoria, si vederebbero riconoscere un medesimo principio, dal proprio territorio dove vi erano molti Castelli, e Terre murate, le quali toccarono senz'alcun dubbio in parte... Continua
a figli di chi dominava tutto, o in parte, e venute poi alla Città si vennero a cangiare cognomi, e Arme per moltiplicare le famiglie, che dovevano sostenere i gradi,e cariche della Repubblica , che non si conferivano negli antichi secoli, che a' Nobili, e mancando coltempo questi per non ammettere ignobili, facevano delle famiglie più numerose, varie famiglie, che cangiassero ciascheduna l'Arme, e Cognome, e questo per lo più in quei lontani secoli gli defuinevano da' luoghi, che possedevano, avendo gran scrupolo gli Antichi d'annoverare famiglie non nobili tra le Nobili, come fin'a tempi nostri anno usato i Veneziani, a quali per molti rispetti, è convenuto di cedere a quell'antico, e nobilissimo decreto; che vigeva particolarmente nella Toscana, di non ammettere niuna famiglia ignobile alla nobiltà; ne tampoco d'imparentare se non tra loro medesimi, come si raccontano molti casi negli Autori, che trattano s'antichità, e particolarmente in Appiano Alessandrino.
Compra un documento araldico su Morale

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Morale

Blasone della famiglia

D'azzurro, al giglio di giardino, fiorito di tre pezzi d'argento, gambuto e fogliato d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook