EU Os cookies observe: Este site faz uso de cookies técnicos e estatísticos, incluindo cookies de terceiros. Você pode inibir o seu uso, ajustando as configurações do navegador de cookies. Privacy. Não, eu não aceitar
Ok feche o alerta.
  1. Home
  2. Pesquisa Sobrenome
  3. Resultado da pesquisa
  4. Origem do sobrenome

Origem do sobrenome Moscatt, país de origem: Italia

Nobreza: Marchesi - Nobili - Patrizi
Rastro heráldico da família: Moscatt
Coroa de nobreza Moscatt
Nobilissima famiglia lombarda, fregiata di titolo marchionale, con residenza nella città di Bergamo, passata in Pesaro, nel 1550, in seguito all'ottenimento dell'investitura del castello di Gradara da parte degli Sforza di Pesaro, che erano fedeli alleati della Chiesa di Roma. Tal casato, inoltre, nel corso dei secoli, sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Elena Mosca (1630 - 1698), figlia del conte Giovanni Francesco Mosca, nobile di Pesaro, e di Lucia dei marchesi Nembrini, nobile di Ancona (1630 - 1698), sposò Carlo Albani (1623 - 1684) da cui ebbe due figli maschi: Gianfrancesco (1649 - 721) e Orazio (1652 - 1712). Gianfrancesco, alias Giovanni Francesco, (1649 - 1721), diventerà cardinale nel 1690 e poi papa, con il nome di Clemente XI (23 novembre 1700) e sarà ricordato come il "papa amante del bello e delle arti". Orazio, invece, sposerà Maria Bernarda Ondedei, da cui... Continua
nascerà Carlo Albani (1687 - 1724), principe di Soriano che sposerà Teresa Borromeo. Giovanni Mosca, a partire dal 1640, fece costruire Villa Caprile, splendido esempio di villa con giardino all'italiana; Agapito Mosca (1678 - 1760) cardinale e cugino di Papa Clemente XI, fu sepolto nella Chiesa di Santa Maria Immacolata di Roma, in cui si trova la sua lapide sepolcrale; Carlo Mosca Barzi fu protagonista della cultura pesarese del '700, riuscendo a conciliare la tradizione con il nuovo corso avviato dall'illuminismo. Ampliò la villa di famiglia di Caprile. Nella seconda metà del XVIII secolo ricevette da papa Clemente XIV la Signoria di Gradara e il suo castello, già appartenuto ai suoi avi, ma ne godette solo fino all'arrivo delle truppe napoleoniche che lo devastarono. Ebbe tre figli, tra cui Virginia Mosca (1756 - ...), che sposò il conte Giacomo Leopardi (1742 - 1781), di cui rimase vedova a 25 anni d'età. Furono, costoro, i genitori di Monaldo Leopardi, padre del sommo Giacomo Leopardi. Il nipote, che la nonna Virginia Mosca tenne a battesimo, le indirizzerà diverse sue poesie, manifestandole sempre un tenero affetto. Francesco Mosca, invece, fratello di Virginia Mosca, aveva esercitato alcuni incarichi sotto il governo della Repubblica e ricoprì la carica di magistrato della Repubblica. Sotto la sua direzione proseguiranno i lavori di ampliamento di Villa Caprile avviati dal padre, dove avrà ospiti illustri. Vittoria Mosca, figlia del conte Carlo Mosca Barzi, sposò il conte Annibale Cassi e furono i genitori del poeta Francesco Cassi (1778 - 1846), gonfaloniere della città di Pesaro che ideò nel 1830 gli "Orti Giulii" di Pesaro, in memoria di suo cugino, figlio del conte Andrea, il letterato Giulio Perticari (1779 - 1822). Monaldo Leopardi Mosca (1776 - 1847) sposa il 27.9.1757 Adelaide Antici (1778 - 1857) figlia del marchese Filippo e della contessa Teresa Montani di Pesaro. Vittoria Mosca Toschi, figlia di Benedetto Mosca e di Barbara Anguissola, era, poi, sposata con Vincenzo Toschi, consigliere del Comune di Pesaro nel 1907. Vittoria aveva due sorelle: Carolina e Bianca, quest'ultima aveva sposato il principe Tommaso Chiaramonti (1802 - 1869) da cui aveva avuto l'unico figlio Francesco d'Assisi Chiaramonti Mosca nato e morto nel 1847. Bianca Mosca Chiaramonti lascerà i suoi beni, tra cui Villa Caprile, ai due nipoti: Chiarissimo Alfonso Rosselli Del Turco, nipote della cugina prima Francesca Mosca nei Sassatelli, e Benedetto Toschi Mosca figlio della sorella Vittoria e di Vincenzo Toschi. Vittoria Mosca Toschi nel 1885 lasciò alla città di Pesaro il suo palazzo di via Rossini e le collezioni d'arte ivi conservate, con l'idea di costituire un museo annesso a una scuola d'arte, secondo una consuetudine tipica di quel tempo e della classe sociale, ormai in decadenza, a cui apparteneva. Benedetto Toschi Mosca, figlio di Vittoria Mosca e di Vincenzo Toschi, nel 1878 fece erigere, insieme al cugino C. Alfonso Rosselli Del Turco, il monumento funebre della zia Bianca Mosca, sposata Chiaramonti, e dei nonni Benedetto Mosca e Barbara Anguissola, nella Chiesa dell'Annunziata a Pesaro che, annessa al palazzo di
Compre um documento heráldico sobre família Moscatt

Para mais informações ou dúvidas, por favor não hesite entre em contato conosco:

Escudo da família: Moscatt

Brasão da família

Troncato; nel primo d'azzurro alla crescente montante accostata da 2 stelle d'oro; nel secondo fasciato d'argento e di rosso di 8 pezzi.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook