EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Municchia, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Rastro heráldico de la familia: Municchia
Corona de la nobleza Municchia
Ad istanza del Magistrato Civico di S. Miniato fu ammesso, con Rescritto Sovrano del 5 ottobre 1838, alla nobiltà della città predetta l'ingegnere Pietro Municchi coi suoi figli Luigi, Giuseppe Giovanni, Gabriello Cesare, M. Enrichetta Elisabetta, Carlo Francesco, Giulio M., e Leopoldo Epifanio. Pietro Municchio nato a Barbialla il 29 ottobre 1783 fu molto stimato come sapiente economista e come saggio della Cassa di Risparmio di Firenze; nel 1834 venne accolto nell'Accademia dei Georgofili, dove si segnalò per varie letture fra le quali, una importantissima, sul rimboschimento. nel 1841 prese attiva parte al primo Congresso degli Scienziati italiani in Pisa. Dopo vari importanti incarichi affidatigli dal Governo Toscano, fu dal Granduca nel 1836 nominato Soprintendente delle RR. Possessione, nel quale ufficio, tenuto fino alla morte che avvenne nel 1854, lasciò perenne traccia dell'opera sua per il radicale riordinamento di quella grande amministrazione e per i lavoratori di bonifica nella Val... Continuará
di Chiana e nella Maremma. In grazi dei suoi meriti straordinari fu dal Granduca insignito dell'Ordine di S. Stefano e di quello di S. Giuseppe: di lui tessero caldi elogi Luigi Venturi e Raffaello Lambruschini; che è invero fu uomo che all'ingegno elevato e colto seppe unire una onestà adamantina ed una mirabile fermezza di carattere. Il figlio Carlo nato nel 1831 eccelse per ingegno, per cultura, per forza di volontà. Nel 1861 fu addetto al Ministero della Giustizia; da quell'anno al 1870 fu sostituto Procuratore Generale a Firenze. Nominato Prefetto da Francesco Crispi resse successivamente le Prefetture di Torino, Napoli, Palermo e Milano. Nel 1893 fu nominato senatore. Insignito delle più alte onorificenze del Regno e di stati esteri, fu per concessione reale del 22 aprile 1897 creato conte. Stabilitosi negli ultimi suoi anni in Firenze dedicò la preziosa opera sua alle amministrazioni locali; morì in questa città il 23 dic. 1911. Il fratello Giuseppe si segnalò nella carriera militare. Fece le campagne dell'Indipendenza Italiana e contro il brigantaggio; andato a riposo col grado di generale moriva il 9 ottobre 1909. Il nipote Giovanni di Luigi che fu per molti anni consigliere nella Prefettura di Firenze ottenne nel 1929 la rinnovazione del titolo di conte per
Comprar un documento heráldico de Municchia

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Municchia

Blasòn de la familia

D'azzurro alla fascia di verde bordata d'oro, accompagnata in capo da una stella di otto raggi d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook