1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Musca, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Conti - Marchesi - Cavalieri
Traccia araldica della famiglia: Musca
Corona nobiliare Musca Nobilissimo casato lombardo, con residenza in Milano. Fra i personaggi che lo illustrarono, si ricordano Pietro Francesco, questore nel 1561, ed i di lui figli, ossia Teodoro, cavaliere dell'Ordine di Malta, Carlo, da cui si generò il ramo dei conti di Pavia, e Ludovico, cavaliere dell'Ordine di Santo Stefano, nel 1590. Dal matrimonio di Ludovico con Giulia d'Adda nacquero Teodoro, legista a Pavia, ed Erasmo. Quest'ultimo fu investito, nell'anno 1659, del feudo di Lomagna e, con diploma del 21 aprile 1661, ottenne da Filippo IV, re di Spagna e duca di Milano, il titolo marchionale; sposò in prime nozze Margherita Langosco e in seconde Maddalena Pallavicino da cui ebbe, fra gli altri, Carlo, decurione nel 1682 e marito di Maria Isimbardi. Uno dei figli di Carlo, Ludovico, decurione giudice delle strade e deputato in diversi luoghi pii, sposò Bianca Arconati da cui nacquero Marianna, Ignazio (1731 - 1803), cardinale -... Continuasegretario di Stato, Antonio (1767 - 1834), cavaliere e in seguito luogotenente dell'Ordine di Malta, e Carlo, decurione nel 1756 e imperial regio ciambellano nel 1771, il quale ottenne la delineazione dello stemma nel Codice Araldico. Fra i discendenti della famiglia si ricordano inoltre: Ludovico, marito di Luigia Serbelloni e suo figlio Antonio (1795 - 1870), senatore del Regno nel 1864 e Grande ufficiale dell'Ordine di San Lazzaro e Maurizio. La famiglia, in data 8 novembre 1617, per disposizione testamentaria della contessa Anna Visconti Arconati, aggiunse al proprio il cognome Arconati Visconti. La famiglia levò per arme. Troncato: al 1º d'oro, all'aquila di nero coronata del campo; al 2º di argento, all'albero nodrito nella pianura erbosa, al naturale. Cimiero: l'aquila dello scudo nascente. Altro ramo. Nobilissimo casato piemontese, fregiato dei titoli di: marchesi di Busca (sec. XII), Cossano (1772), La Rocchetta (1772), Mango (1772), Neviglie (1772), Trezzo (1772) e conti di Loreto, il quale levò per arme. Palato d'oro e di rosso. Alias. D'oro, a tre pali di rosso. Altro ramo. Nobile famiglia astigiana, fregiata dei titoli di: marchesi di Cossano, Mango, Neviglie e Rocchetta, la quale levò per arme. D'oro, a quattro pali di rosso. Motto. NULLA FORTITUDO SINE DEO. I cognomi di cotal risonanza storica, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Musca

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Musca

Blasone della famiglia

Troncato: al 1
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook