EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Nana, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Signori
Heraldische Spur die Familie: Nana
Krone des Adels Nana Questa famiglia ebbe la stessa origine dell'ominima famiglia di Terzo e dal paese di provenienza, Terzo nel Bergamasco, prese il nome, pur conservando l'antico. Anzi il vero cognome e questo "De Lanis", ma la consuetudine lo ha fatto posporre all'indicazione del paese di origine. Sulla fine del Trecento la famiglia, che si era stabilita in Franciacorta in feudi monastici, già compaiono comune cittadini bresciani in una posizione assai elevata e Giovannino visse intorno a questo tempo. I di lui figli Guiscardo e Paribono combattono sulle mura della città nell'assedio del 1438 assieme ai loro figli e nipoti. Da quattro tra i figli di Guiscardo trassero origine molti rami nei quali si suddivise questa insigne famiglia bresciana. Da primogenito di costoro, Giovanni, vennero tre rami tra i quali l'unico vivente che ora va estinguendosi; da Antonio altri tre l'ultimo dei quali si estinse sulla fine del secolo XVIII; da Andrea e... Fortsetzung folgt
da Bernabò infine altre due propaggini che terminarono nel secolo XVII. Tutti questi otto rami ebbero via rigogliosa, e troppo lunga cosa sarebbe l'enumerazione i guerrieri, i dotti, i letterati, i reggitori della Cosa Pubblica, che essi diedero alla patria. basterà ricordare Francesco (1631-1687), gloria dle ramo vivente, figlio del conte Gherardo e di Bianca dei conti Martinengo, che fu uno dei piò noti e valorosi matematici del suo tempo. Entrarono giovinetto nella Compagnia di Gesù, dopo gli studi teologici, fu destinato dapprima ll'insegnamento delle belle lettere, ma poi, seguendi la propria inclinazione, a quello della filosofia e della matematiche all'Università di Ferrara. Tale l'altro egli studiò il problema del volo umano e ben si può dire, come è scolpito sulla lapide posta sulla sua casa in Brescia, che "l'aeronautica ebbe principio dal suo pensiero". Diamo qui di seguito, seguendo il filo genealogico di padre in figlio, la discendenza da Giovanni: Luca (vivente nel 1498), Teseo (viv. 1558), Luca (viv. 1588), Carlo (n. 1565), co.Gherardo (n. 1594), co. Carlo (viv. 1650), co. Ascanio (n. 1650), co. Giovanni (n. 1678), che sposa Costanza dei conti Fenaroli, co. Gaetano (1729-1793), sposato con Marianna Giudici, co. Giovanni (n. 1782), sposato con la nob. Giulia Bona, co. Gaetano (1816-1881). sposato con Francesca Giudinali (1825bre 1883), sposata al dottor G. Ragnoli; 3) Bianca (n.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Nana

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Nana

Blasonierung die Familie

Semipartito troncato d'argento, di rosso e di nero.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook