1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Nappione, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Nappione
Corona nobiliare Nappione Manfredi castellano di Pianezza nel 1329. Nel 1374 i N. erano ascritti al S. M. O. Gerosolim. e furono investiti di varie possessioni nel territorio di Candiolo. Antonio vicario di Cuneo nel 1578; Giulio Cesare, Paolo, Franco ed Aurelio fratelli N. nel 1621 ebbero patenti di capitani; Aurelio nel 1626 gentiluomo ordinario di bocca del Duca Carlo Emanuele I; Filiberto nel 1627 avvocato patrimoniale generale dell'ordine Mauriziano; Valeriano scudiere, maggiordomo e gran guardaroba del Principe Emanuele Filiberto di Savoia Carignano nel 1658. Giov. Battista N. nel 1698 acquistò una parte della giurisprudenza di Cocconato; Carlo Giuseppe, suo figlio, nel 1766 fu eletto senatore; ed Anton Maria nel 1774 era luogotenente colonnello, e un anno dopo comandante della città e principato di Oneglia. La presenza del motto nella bibliografia documentata della famiglia ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve... Continua

essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità, a un ricordo storico, per stimolo al coraggio o onore. Era scelta dal capo della famiglia, dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio. Motto della famiglia: De coelo ad celum.


Compra un documento araldico su Nappione

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Nappione

Blasone della famiglia

Bandato d'argento e d'azzurro di sei pezzi, i tre d'argento caricati, il primo di una, il secondo di tre, il terzo di due stelle di otto raggi di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook