EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Paccarani, país de origen: Italia

Nobleza: Marchesi - Nobili
Rastro heráldico de la familia: Paccarani
Corona de la nobleza Paccarani Sono originari di Milano stabiliti in Roma fino dal principio del 1400, trovando memoria di un Lorenzo del Rione Trastevere che fu ucciso in Tivoli il 10 Agosto 1414 il di cui cadavere venne sepolto in Roma nella Chiesa di S. Maria in Trastevere. Questo Lorenzo lo troviamo registrato fra i Conservatori di Roma nel 1405 e si trova anche nominato in un atto di Convenzione fatto tra il popolo romano e Innocenzo VII (De Migliorati 1404-1406); furono pure in progresso di tempo Conservatori Paolo Maria nel 1689 e Giuseppe nel 1732. Questa famiglia venne all'epoca della Costituzione di Benedetto XIV annoverata fra le sessanta coscritte nella persona di Giovanni morto in Albano di Roma il 26 ottobre 1746 a cui successe, con Senatus Consulto del 3 gennaio 1747, suo figlio Silvio che morì in Roma il 1 novembre 1805 senza figli maschi e così si estinse questa illustre famiglia... Continuará

che aveva il suo palazzo nella piazza di S. Eustacchio la cui architettura è di Giulio Romano. Urbem Romam. Altro ramo. Famiglia di antica e nobile tradizione, originaria di Nizza.


Comprar un documento heráldico de Paccarani

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Paccarani

Blasòn de la familia

D'azzurro al pino al naturale sulla campagna erbosa con due leoni d'oro controrampanti al medesimo, e con tre stelle d'argento male ordinate nel capo.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook