1. Origen del apellidoPagogna, país de origen: Italia

    Nobleza: Conti - Nobili
    Rastro heráldico de la familia:Pagogna
    Corona de la nobleza Pagogna
    Nell'Elenco ufficiale alla voce " Pagogna" è aggiunta l'annotazione "anticamente di Pinzano". Ed infatti questa illustre famiglia friulana appare nella storia con quest'ultimo cognome derivatole dall'omonimo castello, che le fu culla, e del quale si vedono ancor oggi le pittoresche rovine sulla riva destra dell'alto Tagliamento. Il Degani, basandosi su una vecchia tradizione famigliare, e su una genealogia pinzanese, tracciata dal genealogista friulano Antonio Joppi, suppose i Pinzano diramati dai signori di Pagogna. Questa ipotesi non è però giustificata dai documenti. Anzitutto il degani confessa che i primi atti riguardanti i Pinzano sono anteriori a quelli che parlano per la prima volta dei Pagogna. E allora come provare la filiazione di quelli da questi? In secondo luogo havvi il fatto incontroverso che il vasto castello di Ragogna, "castum olim populosissimum", dava incetto nel sec. XIII a un copioso numero di famiglie dello stesso nome, vassalle del Patriarca di Aquileia, fra... Continuará
    le quali vanno sarebbe cercare nei documenti un legame di sangue.E allora come provare la provenienza dei Pinzano dall'una piuttosto che dall'altra di esse?.Ma a parte ciò,sta il fatto che dai documenti a noi pervenuti non risulta che i Pinzano si siamo mai chiamati di Ragogna prima dell'acquisto di quel castello fatto, come vedremo, da Giovannino di Pinzano nel 1382. Epperò siamo d'avviso che l'ipotesi del degani di una comunanza d'origine fra le due famiglie abbisogni di prove più solide di quelle che possa fornire una semplice tradizione famigliare,per quanto venerabile per l'età. I primi nomi dei Pinzano li incontriamo nel 1164, nel quale anno Mainardo e Gualtiero di Pinzano assistono, quali ministeriali della Chiesa, a un atto del patriarca d'Aquileia Volrico II.nel sec.XIV la casa di Pinzano era divisa in cinque rami.Tre di essi soppressero nel 1343 coll'assassinio gli altri due e s'impossessarono dei loro beni.Il patriarca,portato l'esercito sotto il castello di Pinzano l'espugnò dopo quarantasei giorni di durissima lotta,ne cacciò i ribelli e ne conferì il possesso ai nobili Odorico di Strassoloi,Giovanni di S.Daniele ed Enrico di Buttrio,benemeriti dell'espugnazione. Nel 1352 il feudo di Pinzano al quale erano soggette le ville di Pinzano, Valeriano, Flagog il nob.
    Comprar un documento heráldico de Pagogna

    Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

    Escudo de la familia:Pagogna

    Escudo de la familia Pagogna

    Blasòn de la familia

    Di rosso alla banda d'oro.
    Comprar Escudo de la familia
    Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome
900){cwidth=cheight="80%"}else if(screen.availWidth>470){cwidth=cheight="90%"}else{cwidth="90%";cheight="60%"}$("[rel^='img-']").colorbox({photo:!0,width:cwidth,height:cheight});$(".spin").click(function(event){spinner()});$("[rel='buy']").click(function(event){event.preventDefault();spinner();href=$(this).attr('href').replace("/buy",urmod+"cart.php");$.get(href,function(data){location.replace('/buy/?'+$.now())})})});function spinner(){};function spinner_end(){$('#spinner_one').hide()};function onsubmit_validate_field(name,minlength,email,compareTo){value=$('#'+name).val();length=value.length;if(minlength&&length0){if(minlength&&lengthi?e+i:i}function a(t,e){return Math.round((/%/.test(t)?("x"===e?E.width():o())/100:1)*parseInt(t,10))}function s(t,e){return t.get("photo")||t.get("photoRegex").test(e)}function l(t,e){return t.get("retinaUrl")&&i.devicePixelRatio>1?e.replace(t.get("photoRegex"),t.get("retinaSuffix")):e}function d(t){"contains"in x[0]&&!x[0].contains(t.target)&&t.target!==v[0]&&(t.stopPropagation(),x.focus())}function c(t){c.str!==t&&(x.add(v).removeClass(c.str).addClass(t),c.str=t)}function g(e){A=0,e&&e!==!1&&"nofollow"!==e?(W=t("."+te).filter(function(){var i=t.data(this,Y),n=new r(this,i);return n.get("rel")===e}),A=W.index(_.el),-1===A&&(W=W.add(_.el),A=W.length-1)):W=t(_.el)}function u(i){t(e).trigger(i),ae.triggerHandler(i)}function f(i){var o;if(!G){if(o=t(i).data(Y),_=new r(i,o),g(_.get("rel")),!U){U=$=!0,c(_.get("className")),x.css({visibility:"hidden",display:"block",opacity:""}),I=n(se,"LoadedContent","width:0; height:0; overflow:hidden; visibility:hidden"),b.css({width:"",height:""}).append(I),j=T.height()+k.height()+b.outerHeight(!0)-b.height(),D=C.width()+H.width()+b.outerWidth(!0)-b.width(),N=I.outerHeight(!0),z=I.outerWidth(!0);var h=a(_.get("initialWidth"),"x"),s=a(_.get("initialHeight"),"y"),l=_.get("maxWidth"),f=_.get("maxHeight");_.w=Math.max((l!==!1?Math.min(h,a(l,"x")):h)-z-D,0),_.h=Math.max((f!==!1?Math.min(s,a(f,"y")):s)-N-j,0),I.css({width:"",height:_.h}),J.position(),u(ee),_.get("onOpen"),O.add(F).hide(),x.focus(),_.get("trapFocus")&&e.addEventListener&&(e.addEventListener("focus",d,!0),ae.one(re,function(){e.removeEventListener("focus",d,!0)})),_.get("returnFocus")&&ae.one(re,function(){t(_.el).focus()})}var p=parseFloat(_.get("opacity"));v.css({opacity:p===p?p:"",cursor:_.get("overlayClose")?"pointer":"",visibility:"visible"}).show(),_.get("closeButton")?B.html(_.get("close")).appendTo(b):B.appendTo("
"),w()}}function p(){x||(V=!1,E=t(i),x=n(se).attr({id:Y,"class":t.support.opacity===!1?Z+"IE":"",role:"dialog",tabindex:"-1"}).hide(),v=n(se,"Overlay").hide(),L=t([n(se,"LoadingOverlay")[0],n(se,"LoadingGraphic")[0]]),y=n(se,"Wrapper"),b=n(se,"Content").append(F=n(se,"Title"),R=n(se,"Current"),P=t('