Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Pesquisa Sobrenome
  3. Resultado da pesquisa
  4. Origem do sobrenome

Origem do sobrenome Pasolino, país de origem: Italia

Nobreza: Conti - Nobili
Rastro heráldico da família: Pasolino
Coroa de nobreza Pasolino Pasolino, detto dall'Onda, viveva in Bologna circa l'anno 1200; nel 1232 fu console di Monte Padreno. Bartolo, di lui figlio, seguendo il costume dei tempi, prese li cognome del padre e dall'Onda furono detti i suoi discendenti. Questi fu capitano di Federico II nel 1241, ed a lui, ad Alessandro Ruggini, a Nerino Rasponi e a Pietro Zierletta fu affidata la custodia della città di Ravenna in nome dell'imperatore. Il di lui figlio, Teodosio, fu padre di Oderlaffo, seguace dei Lambertazzi e nel 1270 dovette fuggire da Bologna insieme ad altre famiglie ghibelline, stabilendo la sua dimora a Cotignola e... Continua

a Granarola ove dominava la potente famiglia degli Attendoli. Questo Oderlaffo è chiamato nobilis vir in un rogito di Guido Novellino, notaio ravennate. Egli ebbe per figlio Pasolino, che fece testamento nel 1369 in favore di suo figlio Martino. Questi rapì una giovane chiamata da Cotignola, ricca per una grande eredità avuta, per darla in sposa a suo figlio Pasolino. Ma essendo questa ragazza stata promessa in isposa a Bartolo Attendopoli, fratello di Muzio Sforza il grande capitano, tutta la famiglia Attendoli corse e attaccò zuffa coi Pasolini. Molti restano uccisi da una parte e dall'altra, e Giovanni, figlio di Martino, vi cadde morto, mentre lo stesso Muzio Sforza rimase ferito. Motto della famiglia: Firmus in unda. Altro ramo. Ramo dell'omonima famiglia di Cesena derivato da Martino; il qual ramo ebbe in Russi per 453 anni stabile domicilio, conservando fino ai nostri giorni lo storico castellano de' Pasolini, e passò quindi a Faenza, di cui fin dal 1371 godeva la nobiltà. Guido Pasolini, nel 1503, al tempo del Duca Valentino, persuase i Veneziani, che allora scorazzavano in Romagna e si erano impadroniti di Russi, di occupare Faenza che diceva desiderare di essere sottoposta al dominio veneto, ma non essendo riuscito nell'intento dovette ritirarsi. Alessandro di Renzo Pasolini, uomo di molta autorità, fu uno dei capi degli ottanta cittadini che nel 1509 risolvettero di sottomettere la città di Faenza alla S. Sede, ma scopertosi l'intrigo fu costretto esulare. Il conte avvocato Giovanni Pasolini fu capo-priore del magistrato in patria durante il reggimento austriaco, ma nel 1801 al ritorno dei Francesi, arrestato e condotto a Folrì, sostenne in quella roccfiglio di Nicola, fu dottissimo archeologo e gentile poeta.


Compre um documento heráldico sobre família Pasolino

Para mais informações ou dúvidas, por favor não hesite entre em contato conosco:

Escudo da família: Pasolino

Brasão da família

Troncato: nel primo d'oro all'aquila di nero, coronata del campo; nel secondo palato di nero e di argento. Cimiero: un'aquila di nero nascente.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook