Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Patti Di Piraino, provenienza: Italia

Titolo: Baroni
Variazioni cognome: Patti d'Alcamo
Traccia araldica della famiglia: Patti Di Piraino
Variazioni cognome: Patti d'Alcamo
Corona nobiliare Patti Di Piraino
Non crediamo che sia un ramo della precedente. Un dottore Mariano fu proconservatore di Alcamo nel 1688; un Giuseppe, da Alcamo, il 16 ottobre 1755 ottenne il titolo di barone di Piraino; titolo che con D.M. del 24 aprile 1910 venne riconosciuto in persona di Giovanni, di Francesco, di Giuseppe. La bibliografia di questa famiglia viene menzionata dal Marchese Vittorio Spreti, nella sua Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana stampato in Milano nel 1936. Raccogliendo manoscritti di contenuto araldico e nobiliare-genealogico, tra le biblioteche ed in moltissimi archivi pubblici e privati. Le testimonianze e i documenti raccolti per la formazione dell'opera in questione sono state trasmesse dalla famiglia stessa. Così come risulta dalla Rivista Araldica edita dal Collegio Araldico di Roma.

Compra un documento araldico su Patti Di Piraino

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Patti Di Piraino
Variazioni cognome: Patti d'Alcamo

Stemma  della famiglia Patti, Patti d'Alcamo, Patti di Piraino, Pattis, Pati

1 Blasone della famiglia Patti, Patti d'Alcamo, Patti di Piraino, Pattis, Pati

Troncato di rosso e d'oro, ad una sbarra d'azzurro attraversante sulla partizione. Corona di barone.

Citato in "Nobiliario di Sicilia di Antonio Mango di Casalgerardo, 1915-1970" .

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook