1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Perleto, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Traccia araldica della famiglia: Perleto
Corona nobiliare Perleto
Famiglia originaria di Piacenza, ove si distinse nei secoli XVI e XVII servendo i Farnese. Si ricordano specialmente un Raffaele Perleto, gentiluomo di camera di Margherita d'Austria; un Matteo, che fu al servizio del cardinale Alessandro Farnese; un Pietro, al servizio del duca Ottavio; uno Stefano, gentiluomo del cardinale Odoardo; un Carlo, membro del nobile Collegio dei giudici di Piacenza e ambasciatore alla Corte imperiale per Ranuccio I, poscia nominato uditore generale dello Stato di Busseto e commissario di Piacenza; Fabio, giureconsulto, fu inviato ambasciatore all'impereratore da Ranuccio II e al ritorno fu eletto avvocato fiscale della Congregazione dei Comuni di Piacenza. Per le benemerenze acquistate presso i duchi dalla famiglia, Fabio, con PP. del 9 giugno 1688, fu creato conte assieme ai figli e discendenti maschi. Nel 1690, con atto del not. Dosio, cancelliere ducale, il medesimo Fabio fu investito coi discendenti maschi del feudo di Calendasco, Arena, Raganella.... Continua
Dalla moglie Paoila Anguissola d'Altoè ebbe Carlo Maria, che sposò Anna Marliani, da cui nacque Giuseppe Maria, che sposò Anna Bondenti. Il figlio Luigi, che sposò Rosa Morandi, fu nel 1836 podestà di calendasco, quando scoppiato il colera fu provvido e benefico tanto da meritare la medaglia della salute pubblica dal Governo. Appartengono alla famiglia quel Francesco, di Nicolò, che meritò un'epigrafe nel 1840 dal Giordani, come "gentile ingengno ornato di lettere e di facondia"; un don Francesco, missionario, direttore e procuratore del Collegio Alberoni, che strenuamente difese dalla minacciata sopressione, morì nel 1884, e Fastino, letterato, pittore, patriotta, che nel 1859 rappresentò Rottofreno all'assemblea che proclamò l'annessione del Parmense al Piemonte. La famiglia è iscritto nell'Elenco Ufficiale Italiana col titolo di conte (maschi), in persona dei discendenti da Fabio (1688), ed è rappresentata da: Gaetano e Francesco, di Giuseppe, di Carlo, di Luigi. Figli di Gaetano: Gisueppe; Camillo.
Compra un documento araldico su Perleto

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Perleto

Blasone della famiglia

D'azzurro al monte di tre cime di verde, uscente dalla punta dello scudo, accompagnato in capo da tre stelle di 6 raggi d'oro, ordinate in fascia e queste sormontate da una mezzaluna d'argento rovesciata.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook