1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Pitturi, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Pitturi
Corona nobiliare Pitturi Originaria di Altino, si trapiantò in Venezia sotto il dogato di Angelo Partecipazio. Nel 1153 era fra le nobili di Venezia, nel 1270 fu aggregata all'ordine degli Ottimati, nel 1297 confermata nella nobiltà veneta, e da ultimo, con sovrana risoluzione 16 Dic. 1817 riconfermata dall'Imperat. d'Austria. Ha essa sostenuto le prime cariche della Repubblica, cui à dato in ogni tempo illustri cittadini. Marco fu uno dei nove e duca di Candia nel 1234; Daniele nel 1260 sconfisse la flotta unita dei Genovesi e dei Pisani, prendendo otto navi ai primi e cinque ai secondi; altro Daniele fu ambasciatore al Re d'Ungheria, e nel 1433 generale in capo contro i Milanesi; Benedetto capitano a Vicenza, poi podestà e provveditore a Treviso, nel 1453 fu spedito duca in Candia dove sedò una pericolosa ribellione, e al suo ritorno fu fatto consigliere di città, savio di terraferma, avogador di Comun, capo dei quaranta,... Continua
e di nuovo provveditore in Treviso; Giovanni, assai prode capitano, fece molte campagne contro i Turchi, eletto quindi dalla Repubblica generale del Golfo ed inviato a difendere Corfù minacciata dai Turchi, e finalmente mandato provveditore in Candia nel 1539. Tre eminenti prelati à dato alla Chiesa: Lampridio Vescovo di Trau nel 1315; Francesco, canonico di Padova, nel 1485 venne ballottato Vescovo di quella città; Lorenzo Arciv. di Creta dal 1480 al 1597.

Compra un documento araldico su Pitturi

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Pitturi

Blasone della famiglia

Scaccato di nero e d'oro
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook