EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Poleti, país de origen: Italia

Nobleza: Marchesi
Rastro heráldico de la familia: Poleti
Corona de la nobleza Poleti Il Galluppi (Nobiliario di Messina, p. 126) scrive sulle origini della famiglia Moleti: "Varie sono le opinioni, siccome a nobiltà originaria, intorno alla sua primiera derivazione, involta nelle tenebre dell'antichità, giacchè si vuol discesa o dalla casa Milite catalana sotto l'imperio dei Normanni o da quella detta Mileto vetustissima nell'isola, ovvero dall'altra nomata Mulè di cui, secondo pia ed antica tradizione, fu quel centurione, uno dei tre ambasciatori della città di Messina alla Vergine Maria in Gerosolima". Non è il caso di discutere sulle origini; è certo che la famiglia Moleti fu una delle più antiche e nobili famiglie di Messina. Un Giovanni, fu vescovo di Cefalù 1398; un Niccolò, fu giudice della Gran Corte del Regno e consigliere regio 1409, protonotaro del Regno 1415; un Antonio fu senatore di Messina nel 1414-15; un Pietro, come marito di Regale Spatafora, possedette il feudo e castello di Cassaro e ne... Continuaráebbe conferma a 20 febbraio 1420; un Paolo a 25 giugno 1425 ottenne conferma del feudo Catalimita e S. Andrea e fu senatore di Messina nel 1425-26, 1431-32; un Giovanni, fu cavaliere dell'Ordine di Malta, priore dello stesso Ordine in Messina e prese parte all'assedio di Rodi; un Matteo fu senatore di Messina nel 1443-44 e forse fu egli stesso quel Matteo investito a 5 gennaio 1479 di Catalimita e S. Andrea; un Niccolò, ottenne conferma del feudo Cassaro nel 1453; un Antonino, fu senatore di Messina negli anni 1459-60, 1486-87; un Giacomo, fu castellano del sacro Real Palazzo di Messina nel 1448, 1479; un Matteo (quello stesso che fu investito di Calatimita nel 1479?) fu giurato di Siracusa nel 1477-78; un Salvatore tenne la stessa carica negli anni 1494-95-96; un Margherita (figlia di Niccolò investito di Cassaro 1453), ottenne a 21 gennaio 1517 investitura di Cassaro, sposò Pietro Siracusa, che, col nome maritale, s'investì a 8 ottobre 1491 e a 12 agosto 1507 anche del feudo Monastero; un Giuseppe, nato in Messina nel 1531 morto in Padova nel 1588 fu filosofo, medico, celebre matematico, fu alla corte di Mantova, insegnante del principe Vincenzo Gonzaga, passò poi a Padova ad insegnare matematiche in quella celebre università, prese parte ai lavori delle tavole gregoriane per la correzione del calendario. "Ephemerides annis viginti insd Franciscum Francischium 1564, in 4°", " Tabulae Geographicae ex prutenicis deductae pro motu octavae sphoerae, ac luminum ibidem 1580, in 4°"; " Nosephi Scalae Siculi Netini artium ete medicinae doctoris ephemeride ad annos duodecim incipientes ab anno Domini 1589 una cum introuctionibus Ephemeridum excell D. Josephi Moleti mathematic, ibidem, apoud Iuntas 1589, in 4°".
Comprar un documento heráldico de Poleti

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Poleti

Blasòn de la familia

Troncato, alla fascia ristretta d'oro sulla troncatura; a) d'azzurro al liocorno d'argento passante sopra la fascia; b) di rosso a tre gigli d'oro posti in fascia.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook