1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Porzano, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Marchesi
Heraldische Spur die Familie: Porzano
Krone des Adels Porzano
Antica ed illustre famiglia siciliana, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Tra i tanti membri che con dignità ed onore la illustrarono, ricordiamo: Giulio, che acquistò nel 1711 l'ufficio di custode del Porto e della Marina di Patti; Pietro, che nel 1734 fu proconservatore in Gioiosa e nel 1743-44 giurato; Diego, che, con privilegio del 24 dicembre 1763, ottenne il titolo di barone di S. Michele e, con privilegio dato a 1 aprile esecutoriato a 11 novembre 1789, il titolo di marchese, nei quali titoli gli succedette il figlio Francesco e Di Blasi, che ne ebbe investitura a 5 gennaio 1791 e tenne la carica di proconservatore in Gioiosa nel 1793. La presenza del motto, inoltre, nella bibliografia documentata della famiglia ci testimonia una avita nobiltà raggiunta della casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti... Fortsetzung folgt

che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità, a un ricordo storico, per stimolo al coraggio o onore. Era scelta dal capo della famiglia, dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio. Motto della famiglia: Sic crede.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Porzano

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Porzano

Blasonierung die Familie

Di rosso al leone d'oro.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook