EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Premolini, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Conti
Heraldische Spur die Familie: Premolini
Krone des Adels Premolini Antica ed illustre famiglia di Crema, la quale ebbe per capostipite il nobile Paolo Seghizzi, di Premolo, villaggio della valle Seriana nel Bergamasco, il quale trasferitosi a Crema, e distintosi per copiose ricchezze, nel 1447 sovvenne la città che versava in angustie, provvedendola di viveri, tanto che si meritò il nome di padre della Patria. Pietro, di lui nipote, nel 1520 fu eletto patrizio; Vincenzo, figlio del precedente, cominciò a chiamarsi "de Premoli". Un Paolo Premoli, nel 1567, fu aggregato al Consiglio Generale di Crema e un secondo Vincenzo, di lui figlio, ebbe, nel 1603, la carica di provveditore della città. Giulio, pronipote di Vincenzo, dotto giureconsulto e valente oratore, si adoperò per far fiorire in Crema l'Accademia dei Sospinti, della quale venne eletto principe nel 1636. Giovanni Pietro, Vittoriano ed il suddetto Giulio, per i meriti loro, fra i quali quelli acquistati da Vittoriano, che si recò volenterosamente a... Fortsetzung folgt

combattere in Germania, e per i servigi resi all'imperatore Ferdinando III, furono da questi creati conti palatini del S.R.I. con diploma dato in Vienna il 26 ag. 1642. Un Agostino, creato da Innocenzo X vescovo di Adria, poi di Rovigo nel 1654, fu prelato domestico di papa Alessandro VII, referendario d'ambo le segnature, governatore di Tivoli, di Fermo, di Viterbo e infine vescovo di concordia dal 1668 al 1692, anno di sua morte; un Camillo, del ramo primogenito, fu investito del feudo di Comazzo con atto 13 maggio 1682, e con Diploma 8 aprile 1683 fu insignito della dignità e titolo marchionale, trasmissibile ai discendenti maschi per linea di primogenitura, da Vittorio Amedeo II di Savoia. Il marchese Giovanni, figlio del precedente, il 2 ag. 1691 ottenne il feudo di Triulza con Mirandola; con la sua morte, avvenuta nel 1747, si estinse il ramo primogenito dei marchesi Premoli. Un conte Carlo, che nel 16976 vestì l'abito dei Chierici regolari di S.Paolo col nome di Paolo Filippo, fu valente teologo, confessore di papa benedetto XIV, che lo ebbe in grande stima; nel 1755 divenne preposto generale della sua Congregazione e morì in Crema il 21 marzo 1771, lasciando parecchie sue opere inedite. Un Paolo occupò cariche eminenti in patria, sia durante la dominazione napoleonica che durante il governo austriaco. La famiglia levò per arme. Leone rampante coronato di oro afferrante un falcetto con la destra al naturale entro il quale c'è - una stella (8 raggi) di oro su troncato di argento e di azzurro - leone rampante coronato di oro tenente con la destra anteriore una spada al naturale posta in palo su rosso. Altro ramo. Leone rampante coronato di oro su troncato di argento e di azzurro tenente con la zampa destra un falcetto di argento manicato di oro - stella (8 raggi) di oro posta entro la curva del falcetto.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Premolini

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Premolini

Blasonierung die Familie

Partito; nel primo troncato d'argento e d'azzurro al leone rampante d'oro coronato del medesimo, impugnante un falcetto al naturale, con la destra, dentro il quale vi
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook