EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Prini Aulla, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldische Spur die Familie: Prini Aulla
Krone des Adels Prini Aulla
Antico e nobile casato formato dall'unione di due chiarissime famiglie Pisane: i Prini e gli Aulla che diedero il nome al castello in Val di Magra. Arma: Partito; nel primo d'azzurro, ad un pino sradicato al naturale, con un serpe dello stesso, avviticchiato al tronco, accompagnato nei fianchi di due stelle di sei raggi d'oro, una per parte, che è dei Prini; nel secondo di rosso alla torre al naturale, cimata da due torrette, sormontata da tre palle d'argento, 2 e 1, e dalla cui porta sgorga un torrente d'acqua al naturale, che è degli Aulla.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Prini Aulla

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Prini Aulla

Familien-Wappen Prini Aulla

1 Blasonierung die Familie Prini Aulla

Partito; nel primo d'azzurro, ad un pino sradicato al naturale, con un serpe dello stesso, avviticchiato al tronco, accompagnato nei fianchi di due stelle di sei raggi d'oro, una per parte, che è dei Prini; nel secondo di rosso alla torre al naturale, cimata da due torrette, sormontata da tre palle d'argento, 2 e 1, e dalla cui porta sgorga un torrente d'acqua al naturale, che è degli Aulla.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 281, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook