EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Puddu, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Variazioni cognome: Pudda - Puddo
Traccia araldica della famiglia: Puddu
Variazioni cognome: Pudda - Puddo
Corona nobiliare Puddu Carlo Emanuele III, re di Sardegna, coi diplomi in data 25 agosto 1741 concedeva ad Antonio Simone Puddu, da Gesturi, ed ai suoi figliuoli e discendenti maschi, i titoli di cavaliere e di nobile, nonché l'uso delle armi gentilizie. Arme: Troncato: nel primo d'oro ad un gallo al naturale: al secondo di rosso a tre funicelle d'oro, in tre fascie, caricate di sei fogli di carta bianca al naturale, a cavalcioni sulle funi, tre sulla superiore, due su quella di mezzo, uno sull'inferiore. Da lui discendono le nobili famiglie, residenti a Gesturi, a Cagliari ed a Siddi. Alcuni membri di questa famiglia, don Antonio Simone, don Efisio, don Antonio, don Raffaele e don Vincenzo, sono compresi nell'Elenco Ufficiale dei nobili e cavalieri residenti nella antica provincia di Isili, compilato nel 1822 dal R. Prefetto e trasmesso alla R. Segreteria di Stato e di Guerra presso il viceré di ... Continua
Sardegna. Spettano pertanto ai discendenti maschi i titoli di cavaliere, di nobile e di don: alle femmine i titoli personali di nobile e di donna. La presenza dell'arma e del motto nella bibliografia documentata della famiglia Puddu ci conferma l'avita nobiltà raggiunta dalla casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità, a un ricordo storico, per stimolo al coraggio o onore. Era scelta dal capo della famiglia, dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio. Motto della famiglia: Fortuna non mutat genus. ... Continua

Compra un documento araldico su Puddu

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Puddu
Variazioni cognome: Pudda - Puddo

Stemma  della famiglia Puddu

1 Blasone della famiglia Puddu

Troncato: nel primo d'oro ad un gallo al naturale: al secondo di rosso a tre funicelle d'oro, in tre fascie, caricate di sei fogli di carta bianca al naturale, a cavalcioni sulle funi, tre sulla superiore, due su quella di mezzo, uno sull'inferiore.

Blasone della famiglia Puddu dalla Sardegna; in altre regioni si trovano anche la forme cognominali Pudda o Puddo. Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI" .

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook