EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Ramonda, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Rastro heráldico de la familia: Ramonda
Corona de la nobleza Ramonda In diverse Città nobili d'Italia fiorisce con splendore la famiglia R., come anche in Francia, dove spiega per arme un campo diviso di sopra rosso, e di sotto sparso di picche di lanza acute per traverso, d'oro, e di azzurro. Però quella d'Italia, e di Sicilia, che passò da Savona, fà un campo scacchiato di rosso, e d'argento, e di sopra detto campo un Leone negro rampante con la corona d'oro, e ne vivono fin adesso di questa famiglia nel Castro reale. Però la R. di Catania già estinta è dove, visse ancora nobilmente. Nelle Città di Brindisi, e Milano, e di Como, è reputata tra le più antiche. Fù celebre in Sicilia Riccardo R., Scudiero maggiore del Rè Martino, e si stabilì nella Città di Catania, dove godè i primi ufficij, e carichi di quella Città; il cui figlio Egidio R. hebbe le gabelle dell'oglio, e secretie di Palermo... Continuará

dal Rè Alfonzo nel 1450 e ciò si vede nel Reg. della Cancell. Altro ramo. Originaria di Savona, à goduto nobiltà in Messina nei secoli XVII e XVIII. Un Riccardo Raimondo fu scudiere maggiore di re Martino, si stabilì in Catania, ove tenne i primi uffici, e fu padre di Egizio, che nel 1450 ottenne da re Alfonso le segrezie di Palermo.


Comprar un documento heráldico de Ramonda

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Ramonda

Blasòn de la familia

D'argento, al palo di nero; col capo dello stesso
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook