1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Rasori, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldische Spur die Familie: Rasori
Krone des Adels Rasori Gaspare era degli anziani nel 1399, e Giuliano lettore nello Studio bolognese nel XVI secolo. Il ricercatore e auterovele storico Gozzadini nella sua "Delle Torri Gentilizie di Bologna, e delle famiglie nobili alle quali prima appartennero", stampato in Bologna presso Zannichelli nel 1875. Sottoposta a più d'ogni altra alle vicendevolezze de' tempi fu la presente famiglia, la quale come fazzionaria delle rabbiose parti Guelfe, e Ghibelline si disastrò, come l'altre a lei simili, che hora dentro, hora fuori delle città emiliane bisognò commorare, secondo gl'interessi, che coorevano per quella parte, come si mostrerà appresso. Questa secondo l'antico costume, si chiamò con il nome del luogo, che non essendovi per allora in uso i Casati, si denominavano le famiglie da quel luogo, che possedevano, come di tant'altre nell'opera nostra si prova; anzi l'essersi questa ostinata sino del Secolo 1500 in portare tale cognome, come fecero tant'altre, che padroneggiando terre, Castelli,... Fortsetzung folgte grossi Villaggi, non vollero perdere quell'ombra di grandezza, che nelle glorie, e onori della Casa fa Corpo reale.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Rasori

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Rasori

Familien-Wappen Rasori

1 Blasonierung die Familie Rasori

D'azzurro, al monte di sei cime d'oro, movente dalla punta, sormontato da un castello merlato di tre pezzi alla ghibellina al naturale, aperto e finestrato di nero, sinistrato da una freccia d'argento, posta in sbarra; col capo d'Angiò.

Blasone della famiglia Rasori o Rasuri nobile in Bologna. Fonti bibliografiche: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888; disegno conservato presso la Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio di Bologna ed inserito nell'opera "Il Blasone bolognese, cioè Arme gentilizie di famiglie bolognesi, nobili, cittadinesche e aggregate" di Floriano Canetoli realizzata tra il 1791 e il 1795, pag.53 num. 840.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook