EU Cookie disclaimer: This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Our privacy statement. NO I do not accept
OK close this notice
  1. Home
  2. Search last name
  3. Search Result
  4. Origin of last name

Origin of last name Remiggio, country of origin: Italia

Nobility: Signori
Heraldic trace of family: Remiggio
Nobility crown Remiggio La famiglia Remiggio è assai antica e nobile e i nomi dei suoi componenti si trovano, soprattutto, ricordati in contratti di acquisto di terre e case. Annovera questa illustre casata personaggi di elevate virtù, ma la penuria delle scritture in quegli antichi secoli ci priva di quelle curiosità più nobili, che si possono desiderare. Cominciato da G.B. di Crollalanza e continuato poscia da suo figlio Goffredo, l'annuario della Nobiltà Italiana con il dizionario storico blasonico delle famiglie nobili italiane ci fà menzione di questa illustre famiglia, originaria del Piemonte. Comparisce con molto splendore frà la nobiltà piemontese questa casata, gli antenati della quale venuti già molti secoli prima in Piemonte, hanno con la loro riputatione apprestata ha discendenti loro onorata strada, trà le maggiori dignità della patria. Fregiata del titolo di consignori di Clavesana. Fu costume delle più antiche famiglie, le quali dopo la caduta del Romano Imperio, in quella... To be continued

inondatione de' Barbari, havendo i loro cognomi, sicome gli studi, e altre cose belle smarrito e restati solo con semplici nomi, trarre di nuovo i loro cognomi, e il loro casato da' nomi proprii paterni, e de' maggiori.


Buy a heraldic document on family Remiggio

For more information or questions please do not hesitate contact us:

Coat of Arms of family: Remiggio

Blazon of family

Di rosso a cinque losanghe di oro poste in fascia d'oro sostenente il Capo d'Angi
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook