EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Righe, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Righe
Corona nobiliare Righe
Derivata dai Fredi di Modena, che si trapiantarono in Bologna nel 1200, questa antica e nobile famiglia, ha dato molti anziani alla patria. Altro ramo. Originaria di Brescia. Giovanni, perseguitando la tirannia degli Ordelaffi fu rinchiuso nella cittadella di S. Mamante, dove rimase a lungo. Di questa famiglia non si ebbero più notizie, dopo la morte di Giulio-Cesare nel 1775. Altro ramo. Famiglia oriunda da Peio nel Trentino, passata poi a Bianzone in Valtellina. Con diploma dato a Vienna il 20 novembre 1667 dall'imperatore Leopoldo, I ottenne il titolo di nobile del Sacro Romano Impero (maschi e femmine), titolo concesso ad Antonio di Bartolomeo, celebre architetto civile e militare. Antonio sposò la nobile Elisabetta Casanova, e ne ebbe Giovanni Battista. Da Giovanni Battista e dalla nobile Isabella Quadrio di Chiuro, sua moglie, sortì i natali in Binzone, Antonio Giuseppe Maria, che fu marito di Elisabetta, figlia di Francesco. La famiglia... Continua
è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano del 1933, col titolo di Nobile del Sacro Romano Impero per maschi e femmine. Ebbe per arma: D'argento, a tre teste di Moro, cogli occhi bendati d'argento; col capo d'azzurro, caricato di tre stelle d'oro.

Compra un documento araldico su Righe

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Righe

Blasone della famiglia

D'argento, a tre teste di Moro, cogli occhi bendati d'argento; col capo d'azzurro, caricato di tre stelle d'oro.
Righi di Bologna. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 422, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook