Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Rufolo, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Patrizi
Variazioni cognome: Rufolo dei Gigli - Rufolo delle Stelle - Grisone - Tufolo - Grifone
Traccia araldica della famiglia: Rufolo
Variazioni cognome: Rufolo dei Gigli - Rufolo delle Stelle - Grisone - Tufolo - Grifone
Corona nobiliare Rufolo La famiglia Grisone o Grifone é una diramazione dell'antichissima famiglia di Ravello, la quale, in tempo del Conte Ruggiero fondatore della Monarchia, contava due Ammiragli e molti cavalieri. Dessa a parere di molti autori é creduta di origine romana, discesa da Rutilio Ruffo istitutore de' Tribuni Militari. Si divise la famiglia Rufolo in tre rami principali che si dissero Rufolo de' Gigli, Rufolo delle Stelle e Rufolo de' Vairi o Vaj da' quali ultimi ebbe origine la famiglia Grisone dalla quale per possesso de' feudi di Ajeta e Tortora furono originate le due famiglie di tal nome. La famiglia ha goduto nobiltá in Napoli nel Seggio di Nido, in Ravello, in Giovinazzo, in Molfetta, ed in Scala, possedette il feudo di Torella, e si estinse completamente. Di essa si veggono Monumenti in Napoli nelle Chiese di S. Domenico Maggiore e di S. Agostino, ed in Ravello nel Duomo. La famiglia... Continua

Grisone della quale si ha memoria fin dal tempo dell'Imperatore Federico II, si divise in due rami uno de' quali passato in Bari ed aggregato a quella nobiltá si estinse nel 1540 in Aurelia maritata a Camillo dei Rossi de' Baroni di Carbonara. Godette nobiltá in Napoli al Seggio di Nido, in Bari, in Ravello, in Scala ed in Sicilia e possedette la Contea di Avellino nel 1502 ed i feudi di Ajeta, Agnolo, Auletta, Baglivo di Cosenza, Caleno, Carinola, Castelligete, Castelpetroso, Castel Tortona, Cilento, Ginosa, Marianella, Montescaglioso, Pomarico, Sanmauro, Santeodoro, Savignano e Trinitá. Altro ramo. Illustre e potente Casa ravellese ritenuta progenie di Publio Rutilio Rufo tribuno dalla plebe e poi Console nel 105 a.C. In un sarcofogo incastrato ad un muro, nel Duomo di Amalfi, vi è la seguente epigrafe: Hic intus homo verus certus optumus recumbo Quintus Fabritius Rufus nobilis decurio. I R. erano gabellieri nelle Puglie ed enormemente ricchi, per il vasto commercio da essi largamente esercitato. Nicola ed Orsone Rufolo di Ravello mutuarono ingenti somme di danaro a Carlo I d'Angiò, Matteo, figlio di Nicola, fu consigliere dello stesso re Carlo I e secreto e portulano nelle Puglie. I R. ed i della Marra si erano resi arbitri delle dogane di Barletta e Trani ed accumularono così ingentissime ricchezze, esercitando il commercio, specialmente di frumento, anche per conto del Re. Giovanni fu vescovo di Ravello nel 1157.


Compra un documento araldico su Rufolo

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Rufolo
Variazioni cognome: Rufolo dei Gigli - Rufolo delle Stelle - Grisone - Tufolo - Grifone

Stemma  della famiglia Rufolo de Gigli

1 Blasone della famiglia Rufolo de Gigli

D'oro, alla banda di rosso, caricata di tre caprioli d'argento; col capo d'azzurro, caricato di tre gigli d'oro.

Fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Rufolo delle Stelle

2 Blasone della famiglia Rufolo delle Stelle

D'azzurro, alla banda capriolata d'oro e di rosso di otto pezzi, accompagnata da due stelle d'oro.

Blasone della famiglia Rufolo delle Stelle. Fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook