EU Unsere Cookies: Wir Sie, dass diese Website Verwendung von technischen und statistischen Cookies einschließlich Dritte Cookies macht. Sie können die Nutzung durch eine entsprechende Einstellung Ihrer Browser-Einstellungen Cookies hemmen. Privacy.
No Ich akzeptiere nicht
Ja, Schließen Warnung.
  1. Home
  2. Suche Nachnamens
  3. Suchergebnis
  4. Herkunft des Familiennamens

Herkunft des Familiennamens Scartabelli, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti - Nobili
Heraldische Spur die Familie: Scartabelli
Krone des Adels Scartabelli Di questo casato sono sconosciute origini e provenienza e, ancor prima che a Tortona, lo troviamo sul finire del XII secolo ed in agiate condizioni a Castelnuovo ed Alessandria: i Cartari di Rivalta infatti informano che proprietà dei Scartabelli in territorio di Castelnuovo confinavano con terreni che il 7 agosto 1194 il monastero di Rivalta permutò con i Quattrocchi. In seguito al decreto del 24 novembre 1220 col quale Federico II confermava il ritorno di Castelnuovo alla giurisdizione tortonese, nell'Ottobre successivo parecchi uomini del luogo, tra i quali Guido, Enrico, Belengerio e Lorenzo, tutti Scartabelli, giurano il cittadinatico del comune di Tortona. Le proprietà di Alberto in Pontecurone confinano con i beni del Capitolo di Tortona che il 27 gennaio, 6 e 27 agosto 1225 gli affittuari confessano di tenere, nonché con altri terreni che detto Capitolo l'11 maggio 1226 accensa a Giovanni Totono. Alla Credenza di Alessandria ove sedeva,... Fortsetzung folgt
Lorenzo sottoscrive le convenzioni di alleanza con gli astigiani e gli albesi stipulate il 29 settembre e 30 ottobre 1223 ed il 31 luglio 1224 giura in Consiglio amicizia ed alleanza cogli acquesi; detto Consiglio, del quale erano membri Pietro e Lorenzo, il 14 maggio 1227 elegge ed invia a Milano due arbitri per dirimere le divergenze insorte tra i comuni di Alessandria ed Alba da un lato e quelli di Asti e Genova dall'altro. Proprietà di Guido in territorio di Castelnuovo confinano con terreni che il 31 marzo 1244 il monastero di Rivalta permuta con altri dei Seltacio; Genovese e sua moglie Berta appaiono, come venditori di terreni in Bagnolo, nell'elenco dei beni acquistati dai già Signori d'Arquata tra il 18 dicembre 1244 ed il 16 dicembre 1247 a norma della convenzione col comune di Tortona; il 12 novembre 1266 la Chiesa di Tortona accensa beni in Castelnuovo a Lanfranco e Lorenzo; Nicolino del fu Lorenzo e forse notaio, è teste in atto del 15 maggio 1288 con cui il Capitolo tortonese accensa beni a terzi; in località Ova (Castelnuovo) Palmiro possiede terreni confinanti con proprietà dei Della Torre che il 28 dicembre 1300 permutano con altri del monastero di Rivalta, Tebaldo del fu Giacomo è teste in atti del 15 febbraio 1300 e 14 gennaio 1302 relativi a cessioni in affitto di beni in Tortona appartenenti a quel monastero; coi erano stati tassati il 19 aprile 1307; nella predetta località di Ova, Pietrino del fu Lorenzo possiede terreni che il 9 aprile 1318 vende al monastero di Rivalta: l'atto è rogato dal notaio Tebaldo Scartabelli del fu Pagano.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Scartabelli

Bitte für weitere Informationen oder Fragen zögern Sie nicht, kontaktieren Sie uns:

Familien-Wappen: Scartabelli

Blasonierung die Familie

Troncato: nel primo d'oro all'aquila spiegata di nero; nel secondo di rosso a una stella di otto raggi d'oro.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook