EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Scorzillo, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Scorzillo
Corona nobiliare Scorzillo
Un Giuseppe Scorzillo, ricevuto cavalier milite nell'Ordine Stefaniano il 22 maggio 1710, fondava in quella Religione un commendata di giuspatronato per la sua famiglia. Bruno, di Antonio, d'Andrea, che fu dei priori di Pisa insieme con suo fratello Simone, nel 1734 e poi di nuovo nel 1784, ebbe due mogli, dalla seconda delle quali, Porzia, del cavaliere Raffaello Sanminiatelli, gli nacque Gaspero Gaetano (21 gennaio 1731), che fu chierico regolare col nome di don Ugo e morì nel 1814. Dalle sue prime nozze con Vittoria, di Andrea Vitale, avuti due figli: Andrea Maria (nata l'8 settembre 1723) e Antonio, che fu priore nel 1744 e 1751 e sposò nel 1746 Agnese Coccolini, da cui generò: Ranieri Francesco e Ranieri Gaspero, morti infanti, Anna, Caterina e Bruno Giovan Giuseppe (1759, deced. nel 1839) marito di Anna Salvioni. Da questi coniugi nacquero Giuseppe Luigi, canonico, Enrico Angiolo, Ranieri Giuseppe e Ranieri Antonio,... Continua

oltre a tre femmine. Di queste ebbero prole: a) Enrico Angiolo, che sposò (1813) Anna Vicenti, da cui nacquero: Carlo Antonio Bruno (deced. senza prole nel 1829), Carolina in Tomei-Albiani-Carli e Luigi Giuseppe Ranieri (nato nel 1816), marito di Cleopatra Dubois di Neufchatel e padre di Donato (nato nel 1842) e di Antonio, morto infante; b) Ranieri Antonio (nato nel 1796), cavaliere di gran croce dell'Ordine Stefaniano, che da Lucrezia Vincenti (1832) ebbe: Bruno Francesco (nato nel 1835) e Francesco (nato il 23 aprile 1848). Aveva chiesta ed ottenuta, con decreto 9 settembre 1754, l'ascrizione alla nobiltà di Pisa il già detto Bruno, di Antonio, col fratello, tenente Simone, e i figli Antonio, Andrea e Gasparo. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di nobili di Pisa (mf.), in persona dei: a) disc. da Francesco, di Ranieri, di Bruno. b) disc. da Donato e Antonio, di Luigi, di Enrico, di Bruno. Motto della famiglia: Sit pacis.


Compra un documento araldico su Scorzillo

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Scorzillo

Blasone della famiglia

Troncato: nel primo d'azzurro, alla colomba di argento ferma e guardante il sole d'oro, orizzontale a destra; nel secondo d'oro, a tre pini sradicati di verde, ordinati in fascia.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook