EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Signoressa, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Rastro heráldico de la familia: Signoressa
Corona de la nobleza Signoressa
Dalla prosapia dei signori di Buronzo, castellani del Bercellese, conti e baroni, cavalieri di Malta e della SS. Annunizata, generali e magistrati, gentiluomini di corte ed alti prelati fiorirono numerosi colonnellati distinti da altrettante designazioni fra cui quello dei Presbitero (Del Signore, Signoris) feudatari di Asigliano Balocco, Buronzo, Bastia e Rovasenda. L'ascrizione del decurioanto tortonese fu confermata il 31 gennaio 1776 al Cav. Emilio S. di Buronzo procuratore e marito di Anna Busseri vedova del marchese Luigi del Carretto senza aggregazione ad alcun casato. In difetto dei presupposti indispensabili per legittimare tale nomina, la dignità conferita fu solo a titolo onorifico e personale poichè la mancata aggregazione ad uno dei castati escludeva l'iscritto dalle prerogative godute dagli altri membri del decurionato eleggibili al governo della loro patria; presumiano inoltre non fosse estranea la revisione ordinata dal sovrano nel 1752 per cui, come accennato nelle prime pagine, il decurionato tortonese non... Continuará
ottenne il riconoscimento regio concesso invece alle città di Novara ed Alessandria. Le nozze con Anna, unica erede del marchese Busseti, portò al marito feudi, sostanze e nome che unì al prorpio designandosi Signoris di Buronzo Busseti col titolo marchionale di Avolasca unitamente alla signoria di Casasco, Cerreto Gure, Cornigliasca, Montebello, Montebore, Montegioco, Palenzona, Rocca Grue di cui fu investito il 18 settembre 1778. Nel 1814 durante il periodo napoleonico il marchese Emilio era uno dei sindaci della città di Tortona come rilevasi dalla dedica del Costa nel dar alle Stampe (15 novembre) la sua "Cronaca di Tortona"; fu creato barone dell'impero francese, si sposò due volte e lasciò tre figlie nelle quali si esitnse la linea marchionale. Motto della famiglia: Divo jove auctore sequimur acta patrum

Comprar un documento heráldico de Signoressa

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Signoressa

Blasòn de la familia

D'azzurro, al leone coronato d'oro, linguato di rosso, accompagnato in capo da due gigli d'oro fra i tre pendenti d'un lambello dello stesso.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook