EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Sottili, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Baroni
Traccia araldica della famiglia: Sottili
Corona nobiliare Sottili
Assai nobile ed antica famiglia, detta Sottile o Sottili, che il Galluppi pretender di far discendere dall'illustre casato degli Este. In ogni modo, la famiglia Sottili ha goduto di nobiltà certa in Messina ed in Palermo, sin dal XV secolo. Tra i molti esimi personaggi, a cui essa diede i natali, senza nulla voler levar al valore degli omessi, ricordiamo: Niccolò, palermitano, dottore in leggi, che acquistò, nel 1405, la terza parte della tonnara di San Nicolò, fu secreto di Palermo nel 1409, ottenne a 1 settembre 1433 l'investitura del feudo Alfano e a 20 ottobre 1433 dei feudi Molisena e Bombiscuro e fu capitano di giustizia di Palermo nell'anno 1455-56; Ottavio, che fu pretore di detta città nell'anno 1434-35-36; Scipione, che fu senatore negli anni 1472-73, 1480-81; Rinaldo, che fu giudice della corte pretoriana di Palermo negli anni 1480-81, 1483-84; Giovanni, che fu senatore negli anni 1502-3, 1511-12, 1514-15... Continua

e possedette nell'anno 1516 metà della gabella dei frutti e delle pelli dorate; Michele, distintosi nella difesa di Malta contro i Turchi, nel 1565; Arrigo, milite dei corazzieri del re Filippo II di Spagna; dott. Jacopo, Regio Notaio, vivente in Napoli, nel 1598; D. Lorenzo, canonico, teologo e commissario apostolico, vivente in Gravina, nel 1604; Giuseppe, dottore in "utroque jure", vivente in Messina, nel 1623; Ruggero, medico e saggista, vivente in Palermo, nel 1645; Gio. Battista, protomedico alla Corte Napoletana, vivente nel 1645; Rodolfo, il quale servì il re di Spagna durante la rivolta di masaniello del 1647; Leonardo, dottore in "utroque jure", vivente in Palermo, nel 1676. In data 14 ottobre 1969, il nob. Luigi Giacomo Athos S. d'Alfano, inoltre, ottenne, da S.A. il Principe Reale UMBERTO DI SAVOIA, Principe di Piemonte e Luogotenente Generale del Regno, concessione e conferma del titolo di Barone (mpr). La famiglia levò per arme. Di rosso, a tre freccie impugnate d'argento, le punte in alto. Alias. Di rosso, con tre treccie d'argento, appuntate verso il capo, una in palo, due in croce di San Andrea. I cognomi di cotal risonanza, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Sottili

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Sottili

Blasone della famiglia

Di rosso, a tre frecce d'argento, appuntate verso il capo, una in palo, e due in decusse.
Citato in "Nobiliario di Sicilia di Antonio Mango di Casalgerardo, 1915-1970" .
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook