Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Search last name
  3. Search Result
  4. Origin of last name

Origin of last name Spichi, country of origin: Italia

Nobility: Nobili
Heraldic trace of family: Spichi
Nobility crown Spichi Antica di famiglia di Ancona, ma originaria di Borgo San Sepolcro di cui fu signore. Quale capostipite in Ancona, riconosce un Domenico, di Uguccione nel 1270 circa. Qui i Pichi per la loro nobiltà furono assunti subito a ricoprire le primarie cariche. Giovanni Battista, valoroso capitano del sec. XVII ed Antonio suo fratello, divisero la famiglia in due rami. I discendenti del primo esistono tuttora, mentre quelli del secondo si estinsero nel mentre quelli del secondo si estinsero nel sec. XIX. Camillo, vissuto nel sec. XVII, fu letterato di chiara fama, e così pure Tancredi Giovanni, vissuto nella medesima epoca. Girolamo ebbe la conferma del patriziato di Ancona nel 1629. Egli era pronipote del sopraddetto Giov. Battista e col fratello Pietro, colonnello nell'armata imperiale, fu al servizio dell'imperatore di cui fu consigliere intimo. Ferdinando II per ricompensa i suoi servigi lo creò cavaliere della Chiave d'Oro, ed insieme ai suoi... To be continued

fratelli Giov. Battista, Pietro e Cesare, lo innalzò alla dignità di nobile del S. R. I. nel 1629 col privilegio di accollare l'arma all'aquila bicipite imperiale. Ottennero la nobiltà di Cingoli nel 1796 e quella di Assisi nel 1826. Girolamo, avendo sposato una marchese Locatelli di Cesena, parente di Pio VI, fu da questi nel 1780 creato conte con la sua discendenza. Alcuni membri di questa famiglia furono ricevuto cavalieri dell'I. M. O. di Santo Stefano di Toscana. Francesco fu arcidiacono in Ancona nel 1818. Pio VII lo fece vescovo in partibus di Siddu e poi di Tivoli e Leoni XII lo trasferì alla sede di Imola nel 1827. Angelo suo fratello nacque in Ancona nel 1796. Nel 1817 fu milite pontificio. Nel 1831 fece parte dell'esercito rivoluzionario col grafo di capitano; dovette poi esulare a Corfù, ma fu graziato dal papa. Nel 1848 fu capitano nella Legione Volontari Ronani, indi col grado di maggiore combattè a Vicenza a Monte Berico; fatto prigioniero fu condannato a morte, ma Pio IX gli commutò la pena nell'esilio. Nel 1854 lo si trova colonnello nell'esercito Sardo e quindi generale nel 1861; nel 1863 si ridusse a vita privata a Torino; nel 1866 combatte nel Tirolo con Garibaldi. Fu decorato della Commenda dell'Ordine del SS. Maurizio e Lazzaro. Morì a Sirolo il 7 luglio 1882. La famiglia Pichi è iscritta nell'Elenco in Ancona nell'anno 1854 dal fu conte Giorgio (1819-1876) e fu contessa Giovanni Reppi; sp.


Buy a heraldic document on family Spichi

For more information or questions please do not hesitate contact us:

Coat of Arms of family: Spichi

Blazon of family

D'azzurro a tre pichi d'oro, posti, 2, 1 sormontati da tre gigli d'oro, posfi tra i quattro pendenti di un lambello di rosso.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook