EU Aviso cookies: Este sitio hace uso de cookies técnicos y estadísticos, incluyendo terceros cookies. Puede inhibir su uso mediante el ajuste de la configuración del navegador de cookies. Privacy. No, yo no acepto
Ok cierra la alerta
  1. Home
  2. Búsqueda apellido
  3. Resultados de la búsqueda
  4. Origen del apellido

Origen del apellido Stacchi, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Rastro heráldico de la familia: Stacchi
Corona de la nobleza Stacchi
Famiglia originaria di Zelbio sul lago di Como. Gaetano Tacchi (n. 1709) per ragioni di commercio si trasferì a Rovereto esercitando il commercio della seta. Giovanni Battista (1783-1855), fu assai benemerito nelle cariche civili di quella città e largamente benefico; fu creato nobile dell'I.A. col predicato di Monte Maria con Diploma dell'imperatore Francesco Giuseppe d'Austria del 28 luglio 1854 in seguito a speciale istanza del magistrato comunale di Rovereto. Il detto predicato si riferisce ad un antico Santuario di proprietà della famiglia, restaurato e riaperto al culto. Al di lui fratello Gaetano (1768-1828), Rovereto dedicò una via della città. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di nobile, pred. di Monte Maria (mf.), in persona di Giovanni Battista, n. a Rovereto il 20 giugno 1863, di Cesare, di Gio. Batta e della nobile Sofia Cobelli, sposato a Rovereto il 25 luglio 190 con Bianca Clofer. Figlio: Cesare,... Continuará

nato a Rovereto l'11 luglio 1901, ingegnere. Fratelli: 1) Gaetano (1865, deced. 1929), sp. in Trento con la baronessa Maria Taxis da cui: a) Sofia, n. a Vicenza il 3 ottobre 1904, spos. al conte Fausto Franco; b) Clelia, n. a Vicenza il 18 marzo 1906, spos. all'avv. Giovanni Turi; c) Giuseppe, n. a Vicenza il 5 aprile 1910; d) Clementina, n. a Vicenza il 17 aprile 1915. 2) Francesco, n. a Rovereto il 4 gennaio 1867, dott. ivi il 4 marzo 1904 con Vittoria Cloffer, da cui: a) Luigi, n. a Rovereto il 12 marzo 1905; b) Elena, n. ivi il 16 marzo 1910 (gemella). 3) Dalinda, n. a Rovereto l'8 settembre 1874. Cugini: 1) Ruiggero, di Enico, di Gio. Batta e della nobile Giovanna Cobelli, n. a Rovereto il 22 settembre 1863. Sorella: Emilia ved. del barone Pizzini PIomarta. 2) Valeriano, di Emilio, di Gio. Batta e della baronessa Anna Malfattio, n. a Rovereto il 7 marzo 1870, dottore. 3) Alberto, di Carlo, di Gio. Batta,. e dellla nobile contessa Sofia Persiao, nata a Venezia il 30 maggio 1872. Sorella: Ida, nata a Quinto Vicentino, il 13 marzo 1875, sposata al conte Azzo delgli Azzoni, avvocato. Altro ramo. Il titolo di nobile, trasmissibile, venne concesso al comm. Alessandro. con D.R. 23 maggio e RR.LL.PP. 6 settembre 1914. nato egli nel 1852, morì l'8 gennaio 1926. Fu consigliere comunale e provinciale, membro della Clla Società del Quartetto.


Comprar un documento heráldico de Stacchi

Para obtener más información o pregunta, por favor no dude contáctenos:

Escudo de la familia: Stacchi

Blasòn de la familia

Inquartato, d'oro, di rosso, d'azzurro e d'argento: il primo punto alla rosa d'azzurro, il secondo alla rosa d'argento (riconoscimento 1894).
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook