EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Tencarada, provenienza: Italia - Francia

Titolo: Nobili
Variazioni cognome: Tencarari - Tencarara
Traccia araldica della famiglia: Tencarada
Variazioni cognome: Tencarari - Tencarara
Corona nobiliare Tencarada Le sue prime memorie rimontano all'XI secolo, e nel 1184 era noverata tra le principali che frequentavano la curia. Tre dei Tencarari combatterono per la conquista di Terrasanta. Bartolomeo fu dei Templari al tempo della persecuzione patita da questi per opera di Filippo il Bello Re di Francia. Zenone Tencarari fu Vescovo di Avignone e legato apostolico, e come tale presiedette al Concilio generale d'Alby, nel 1254, radunato per condannare gli eretici Albigesi; Nicolò, giudice, fu uno degli eletti nel 1272 per dichiarare una formola dello statuto bolognese posta in dubbio. I Tencarari dal 1258 al 1369 fecero parte dell'anzianato, ed ebbero missioni ed incarichi rilevantissimi. Ultimo di questa famiglia fu un prete che vivea nel 1500. La famiglia Tencarada alzò per arma: Di rosso, a due tinche (pesci) d'argento, poste in palo, accompagnate in punta da una stella d'azzurro, col capo d'Angiò.
Compra un documento araldico su Tencarada

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Tencarada
Variazioni cognome: Tencarari - Tencarara

Stemma  della famiglia Tencarara

1 Blasone della famiglia Tencarara

Di rosso, a due tinche (pesci) d'argento, poste in palo, accompagnate in punta da una stella d'azzurro, col capo d'Angiò.

Blasone della famiglia Tencarara, Tencarari o Tencarara dall'Emilia Romagna Fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook