1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Tignosini, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Nobili
Traccia araldica della famiglia: Tignosini
Corona nobiliare Tignosini
Questa famiglia visse anticamente tra l'Illustri d'Italia, e di lei fù il glorioso Dottor della Chiesa Sant'Ambrogio Arcivescovo di Milano. Da Milano dunque ella passò à Pisa, dove godè i primi carichi di quella famosa Republica; però poscia con altri nobili Pisani, quando Pisa fà venduta à fiorentini, se nè passò in Sicilia, e nella Città di Palermo, dove con le sue portate ricchezze si stabilì. Il primo di lei fù Binno del T., che si casò con Caterina del Voglio Dama nobile pur originata da Pisa, e procreò à Gaspare del T. Barone di Mirreti, Agliastri, Grambuti, e Boschetti per ragion di sua moglie Maria Imperatore figlia d'Emilio Imperatore, e d'ambedue ne pervennero Emilio del T., e la sorella moglie di Don Luiggi la Farina Baron d'Aspro Monte, e Marchese di Madonia. Emilio fù Cavalier Gerosolimitano, e una sorella di suo padre fù moglie di Don Pietro Corsetto Regente... Continua

del supremo Conseglio d'Italia Presidente del Patrimonio regio, Vescovo di Cefaludi, e Governator del Regno in assenza di D. Francesco de Mello Conte d'Asumar Vicerè proprietario: e mot'altri chiari soggetti ella have goduti, che per brevità si lasciano da canto. Altro ramo. Antica e potente famiglia originaria di Magonza. Un Gottifredo fu cappellano e cancelliere degl'Imperatori Corrado III e Federico I. Fecero edificare in Viterbo un palazzo reale che donarono a Federico Barbarossa. Altro ramo. Antica ed illustre famiglia originaria del Lazio, ed annovera ta fra le primarie e nobili della città di Roma. Il cavaliere Jacovacci fa menzione di Jacobellus de Tignosis sotto l'anno 1330.


Compra un documento araldico su Tignosini

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Tignosini

Blasone della famiglia

Trinciato d'oro e di rosso al monte di sei cime d'oro all'italiana sostenente un gallo ardito che tiene una spiga sotto le zampe e posta in banda al naturale.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook