EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Tombini, provenienza: Italia

Titolo: Patrizi
Traccia araldica della famiglia: Tombini
Corona nobiliare Tombini Famiglia d'origine greca, stablitasi sin dal secolo XI in Cosenza, come da uno strumento, ricordato dal Candida, del notaio cosentino Bartolo Serritano. Tenne nel corso di detto secolo l'ufficio di correttore delle Puglie. Appartennero a questa famiglia. Giovanni inviato dalla città di Cosenza a prestare omaggio a re Carlo I d'Angiò; Emilio, vescovo di Umbriatico nel 1579; Paolo, generale dei Somaschi, distinto letterato; Antonio, governatore di Maratea nel 1750; Michele Antonio, vescovo di Cassano nel 1829, presidente dell'Accademia di Cosenza. Aggregata al patriziato di questa città da tempo remoto ne godé gli onori sino all'abolizione generale dei Sedili. Nel 1591 fu ricevuta nell'ordine di Malta. Rappresenta questa famiglia: Francesco, di Tomaso, di Francesco, iscritto nell'Elenco nobiliare col titolo di patrizio di Cosenza per i maschi. E' pure iscritto in detto elenco il cugino Giuseppe, di Pasquale, coi figli Pasquale, Virginia, Maria, Francesco ed Adele.
Compra un documento araldico su Tombini

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Tombini

Blasone della famiglia

Di azzurro alla croce di Sant'Andrea d'oro, accompagnata da due stelle del medesimo, una in capo e l'altra in punta.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook