1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Trande, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Trande
Corona nobiliare Trande
Occupò i primi uffici pubblici della città di Pescia; fu ammessa alla nobiltà di questa città con Rescritto Sovrano del Granduca di Toscana 25 maggio 1827. Altro ramo. Fra le famiglie nobili Romane è annoverata la famiglia G.: ella hebbe principio d'un cavaliero, chiamato Leone, dell'antica, e nobile casa Giustini Romana, per haver vissuto assai potente, e liberale delle sue ricchezze ne' tempi dell'Imperador Ottone IV, fù chiamato Leone il Grande, e questo cognome seguirono i suoi successori, uno de' quali detto, Luca de Grandis gentil'huomo Romano, passò in Sicilia nel reggimento del Rè Federico II, dal quale hebbe il governo della città di Siragusa per tre anni, perloche si casò con la figlia di Pietro d'Ancona nell'anno 1305, dove fondò nobilmente la sua famiglia, la quale fù sempre promossa ne' primi carichi, ed uffici della medesma città. Giacomo de Grandis fù Giurato nel 1412. Giovanni de Grandis, che così... Continua
si scriveva nell'idioma Latino, fù Giurato di Siragusa nel 1415, i colleghi furono Gio: d'Ancona suo cognato, Francesco di Modica, ed Orlando di Luciano. Matteo de Grandis suo fratello hebbe il medesmo ufficio nel 1417, 1425, 1431, e prese per moglie Lucia Baldovino figlia di Corrado gentil'huomo Siragusano. Antonio nel 1418 Bartolomeo de Grandis fù Mastro Rationale della camera reginale, i successori de' quali sono stati promossi in tutti gl'uffici, e carichi della medesma città, e della reginal camera, conforme fin a' nostri tempi si vede, congiungendosi sempre in matrimoni con le prime famiglie nobili di quella. Altro ramo. Antica famiglia della Sicilia. Diè principio a questa illustre famiglia un cavaliere romano di nome Leone, ai tempi dell'imperatore Ottone I, che fu chiamato Leone il Grande, cognome seguito poi da' suoi successori. Un Luca de Grandis, gentiluomo romano, passò in Sicilia nel reggimento di Federico II, da cui ebbe il godimento della città di Siracusa per tre anni. Un Giacomo fu giurato nel 1412; un Giovanni ebbe la stessa carica nel 1415, e finalmente un Bartolomeo fu maestro razionale della camera reginale.

Compra un documento araldico su Trande

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Trande

Blasone della famiglia

D'azzurro, a tre pesci (o delfini) d'oro natanti l'uno sull'altro, accompagnati in capo da una stella a sei punte d'oro a destra e da un crescente figurato volto d'argento a sinistra.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook